Utente 313XXX
Buongiorno.
Sono un ragazzo di 23 anni per 68 kg, praticante sport da 15 anni e in particolarè sport di fondo a livello agonistico quali Triathlon e corsa in montagna da 7 anni con 10-15 ore di allenamento settimanale.
Scrivo perchè di recente, nell'annuale controllo per l'idoneità sportiva sono stato fermato per l'individuazione pre-sforzo e post sforzo (tuttavia a causa della prova del gradino i miei battiti non hanno superato i 115 fc) di aritmie all'elettrocardiogramma.

Mi è stato suggerito di eseguire Ecocardiogramma Colordoppler e Holter cardiaco che hanno dato la seguente diagnosi:

Ecocardiogramma Colordoppler
Atrio sn dilatato
Ventricolo sn lievemente dilatato con normali spessori di parete e normale funzione sistolica
Normali le sezioni destre
Radice aortica (29mm) e aorta ascendente di normale diametro
Non alterazioni morfologiche degli apparati valvolari
Colordoppler: non gradienti ne reflusi patologici
Conclusioni: lieve dilatazioni delle sezioni sinistre, normale funzione sistolica biventricolare

Holter 24h
Ritmo sinusale con fisiologiche variazioni della frequenza cardiaca
molto numerosi battiti prematuri ventricolari isolati, per lunghi tratti in successione bigemina e trigemina.
Sporadiche coppie ventricolari
Nn aritmie ipocinetiche
Non alterazioni patologiche della ripolarizzazione ventricolare
Batti normali: 77204
Totale ventricolari; 17432
Prematuro ventricolare: 4480

In seguito a tale analisi è stata confermata la sospensione dall'attività agonistica ma non sono state date ulteriori indicazioni ne una chiara spiegazione sul motivo per cui sono stato fermato nella pratica sportiva. Quant è grave la situazione e cosa può aver causato queste anomalie?
Cosa sarebbe bene fare per approfondire la situazione?
Tengo a precisare che ho un soffio al cuore fisiologico controllato ogni 3 anni ma oltre a questo non sono mai stati riscontrati altri problemi cardiaci nelle visite precedenti. Inoltre in questa particolare situazione la visita è stata è stata fatta in un periodo di disallenamento di 2 mesi causa infortunio al ginocchio.
Inoltre queste aritmie non mi hanno mai procurato alcun fastidio o mai state prima da me avvertite.
Può inoltre aver influito sui risultati dell'holter il fatto che per una sfortunata coincidenza metà delle 24 h del test io abbia avuto una importante febbre con picchi di 39°?

Grazie per le risposte e/o informazioni
Buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La presenza di aritmie ventricolari a carattere bigemino è motivo per indagare un cuore giovane come il suo.
Le consiglierei di eseguire una RM cardiaca.
La presenza di febbre durante l esame puo aumentare la frequenza cardiaca ed eventuali aritmie.
Tenga conto che le attivita sportive che lei indica sono le meno fisiologiche e le piu riachiose per il cuore.
Cordialita
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
Gentil Dr.Cecchini,
Come da lei suggerito ho eseguito Cardio-RMN che ha fornito i seguenti dati:

CINE-RM DEL CUORE CON MDC
Esame eseguito con mezzo di contrasto: Multihance, 14,5 ml.

Ventricolo sn con dimensioni verso i valori grandi e funzione sistolica complessiva conservata.
FE 63,7%
EDV 112 ml/mq (valori normali 68 a 103)
ESV 40 ml/mq (valori normali 19 a 41)
Ventricolo dx di normale ampiezza, senza alterazioni della cinetica segmentaria, con funzione sistolica complessiva conservata (valutazione qualitativa).
Lieve insufficienza tricuspidale.
Nelle sequenze T2 non segni di edema miocardico. Il pericardio in corrispondenza della parete laterale media presenta zone di aumentato segnale, compatibile con edema, senza significativo ispessimento.
Nelle sequenze T1 non segni di infiltrazione adiposa.
Dopo contrasto al primo passaggio non difetti di perfusione a riposo.
In fase tardiva non sicuri segni di late enhancement al miocardio.
Il pericardio in corrispondenza della parete laterale basale e media presenta zone di enhancement, non molto intenso.
Conclusioni: funzione biventricolare nella norma con lieve aumento del volume telediastolico del ventricolo sinistro. Le alterazioni tessutali rilevabili al pericardio in sede laterale media (note di edema e di late enhancement) sono comunemente riferite a reazione di tipo infiammatorio. Non palesi alterazioni tessutali riferibili a interessamento miocardico.

Ringraziandola per il precedente consulto le chiedo cortesemente se da questo esame si riesce a individuare il problema cardiaco o se sono necessari ancora ulteriori esami per una diagnosi esatta.

La ringrazio per l'attenzione

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che sia tuto chiarito nel senso che parebbe che lei abbia presentato una pericardite o meglio una miopericardite che non ha lasciato alcun esito.
Esegua un Holter di controllo per valutare la scomparsa delle aritmie ventricolari
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per il consulto, come suggerito ho eseguito holter di controllo che non ha però evidenziato una netta diminuzione del numero di aritmie:

Ritmo sinusale alternato ad aritmia sinusale. F.C. Max 148 Min 31 Media 57 con pausa massima di 2.08 sec.
Sporadici BESV isolati
Numerosi 8039 BEV a prevalente morfologia di blocco di branca Sx deviazione Dx con 6 coppie talora polimorfe talora con distanza distanza RR < 400 mmsec e lunghi periodi di ritmo bigemino (29 battiti) e trigemino (686 battiti) ventricolare.
Aspetto da ripolarizzazione precoce per alcuni periodi della registrazione.
Asintomatico per tutta la registrazione.

Quali conclusioni possono essere tratte? è ancora presente una infiammazione?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il fatto che abbia cosi tante extrasistoli tipo blocco di branca sinistra mi induce a consigliarle di far rivedere le immagini della RM cardiaca che ha eseguito ai Colleghi, proprio alla,luce di queste aritmie che persistono.
Eviterei attivita sportive.
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta. Un ultima domanda riguardante gli ECG svolti dai medici in questi mesi:
Nei precedenti esami tra i quali l'ECOCARDIOGRAMMA mi viene segnalato un blocco di branca dx con deviazione a sx. Come può questo essersi "rovesciato" nell'ultima analisi.

La ringrazio ancora per i consulti di questi mesi