Utente 108XXX
Salve,
Sono stato lontano dall'attivita' fisica per diversi anni, e volendo tornare a fare qualcosa, mi sono preoccupato di farmi un paio di visite, anche perche avevo avuto qualche episodio di una strana tachicardia.

Ho fatto ecg, nella norma, e poi un test da sforzo, concluso senza nessun problema, con tutti i valori nela norma.

Pero' ho sempre "paura".... a volte mi sveglio la notte con il mignolo e l'anulare sx "addormentati"...... sento uno strano dolorino al braccio sx, poi appena faccio uno sforzo o una piccola corsa vado subito in affanno(puo essere che sono fuori allenamento?)... ho notato che se faccio un respiro a pieni polmoni e trattengo il respiro quando ho il battito accelereato, il cuore sembra quasi arrestarsi, abbassando di molto il battito.... e' normale?

Poi e' un periodo, che se mi sdraio e premo sopra l'ombellico, sento come una zona dura, e avverto il battito in maniera esagerata, quasi mi sposta la mano....

Magari mi faccio solo problemi che non ci sono, pero' vorrei essere tranquillo e sicuro al 100% di non avere niente, prima di iniziare a "darci dentro" con lo sport.

Ho 32 anni sono alto 1.85 e peso 84 kg.

Se magari devo fare qualche altro esame...

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Le visite eseguite vanno benissimo e mostrano una situazione cardiaca buona che è infondo quello che ci si aspetterebbe da un giovane della sua età;se proprio vogliamo essere pignoli un accertamento ulteriore oltre che ecg ed ecg da sforzo che potrebbe eseguire sarebbe un ECOCARDIOGRAMMA,che ci permette di studiare la morfologia del cuore e soprattuto degli apparati valvolari(a volte le disfunzioni valvolari si manifestano con affanno).Sono certo che il suo è solo un problema di carenza di allenamento,per questo le consiglio di avvicinarsi all'attività con moderazione e gradualità senza sottoporre il fisico a sforzi eccessivi,ma ad una attività rilassante e tonificante e solo in un secondo momento preoccuparsi di aumentare i ritmi di attività ed intensità.Ultimo consiglio considerando altezza e peso forse qualche chiletto in meno non guasterebbe.....
distinti saluti