Utente 806XXX
Gentilissimi,
scrivo per chiedere delucidazioni riguardo alcuni sintomi.
Premetto che ho fatto diverse visite cardiologiche (l'ultima novembre 2012) da cui non è emerso niente di particolare, eccezion fatta per extrasistolia, forte sovrappeso e pressione normale alta -135/85-. Per queste cose il cardiologo non ha ritenuto di prescrivermi farmaci ma si è raccomandato sul fatto che soprattutto io debba perdere peso, in quanto a suo parere a lungo andare (lui mi ha parlato di decenni da ora) il sovrappeso può portare danni al cuore.
Da diversi anni (almeno 3) presento dolori al petto intermittenti, ti tipo "puntiforme" o anche urente (come delle fitte che si susseguono) che si presentano soprattutto a sinistra (più raramente anche a destra). Si manifestano in maniera del tutto casuale, sia a riposo che sotto sforzo e sono leggermente più accentuati dopo i pasti. Si irradiano al braccio e alla mano sinistra (più raramente a braccio e mano destra).
Sono dolori che vanno e vengono ma che come dicevo sono abbastanza costanti da 3 anni a questa parte (più o meno invariati). Ho un'ernia iatale che mi causa reflusso, curata con terapia continuativa di lansoprazolo 15 mg.
Le mie domande sono:
- secondo voi sono dolori di tipo cardiaco? Mi devo preoccupare? Stupidamente non li ho riferiti al cardiologo.
- è vero che il danno che il forte sovrappeso da al cuore è un danno "a distanza di tempo"?

Grazie per l'attenzione che vorrete dedicarmi.

Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Direi che i suoi disturbi sono poco compatibili con una origine cardiaca e sono piû probabilmente secondari al reflusso gastroesofageo. Cordialitå
[#2] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille Dr. Rillo. Mi tranquillizza.

E cosa mi dice in merito ai danni futuri del forte sovrappeso?

Grazie per la sua disponibilità.
[#3] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr Rillo oltre alla domanda sul sovrappeso volevo chiederle un'altra cosa:
È normale che ogni tanto in concomitanza con una (o più) extrasistole io senta un rapido dolore che passa con la fine dell'extrasistole? Non dovrebbero essere non dolorose?
Grazie per l'attenzione che vorrà dedicarmi ancora.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Per il sovrappeso cosa vuole che le dica....Lo sà bene che comporta dei rischi per il cuore e per il sistema circolatorio e che deve assolutamente seguire una dieta adeguata e buone norme igieniche di vita....Per l'extrasistolia i sintomi che le determina sono normali.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio Dr Rillo per la sua usuale disponibilità e cortesia.
Sul sovrappeso lei ha fuor di dubbio ragione e mi riprometto di modificare quello che, al momento, dovrebbe essere il mio unico fattore di rischio per problemi cardiologici. Di sicuro è quello su cui maggiormente posso agire io in prima persona. Ahimè non è semplice.
Grazie.
Cordiali saluti.