Utente 318XXX
Buongiorno ho 37 anni e ho un problema di eccitazione.

Ho concluso da qualche mese una storia di circa 4 anni con una ragazza con cui avevo rapporti sessuali sempre molto soddisfacenti e di grande eccitazione.

Da poco ho incontrato un'altra ragazza con cui sto molto bene ma con la quale si innesca ogni volta che ci incontriamo una dinamica strana. Sulle prime avverto una forte ansia diciamo da "prestazione" che mi impedisce di eccitarmi pienamente e addirittura di raggiungere l'erezione o di mantenerla. Solo nel momento in cui la cosa è esplicita e con il trascorrere di qualche decina di minuti riesco a recuperare la tranquillità ed eccitarmi veramente. A quel punto i rapporti sono abbastanza lunghi e soprattutto ripetuti anche a breve distanza. Questa cosa però di ripete ad ogni incontro e sta diventando imbarazzante.

Devo semplicemente rilassarmi o fare analisi in merito al mio tasso di testosterone libero? Premetto che avevo fatto anni fa alcuni accertamenti e il mio testosterone non brillava forse anche a causa di dimensioni di testicoli leggermente sotto la media come segnalatomi in sede di visita urologica causa varicocele.

Potrebbe dipendere da questo?

Grazie in anticipo per qualsiasi consiglio e per la disponibilità.

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
anzitutto si faccia vedere da collega, che pottrebbero essere fattori anche prostatici, poi il testosterone libero è inaffidabile, meglio il totale, e comunque si capisce sempre di più dalle parole e dall' atteggiamento della persona che dagli esami.