Utente 222XXX
Salve,
vorrei un vostro parere relativo alla necessità dell'estrazione dei denti del giudizio.
Mi sono rivolto al mio dentista in quanto qualche volta (più o meno ogni 2 mesi) avverto dei fastidi (non proprio dolore) attribuibili ai denti del giudizio.
I denti superiori sono già visibili e ben spuntati ed il dentista, mi ha detto che sono cariati.
Quelli inferiori invece, presentano una situazione più complicata; sono posizionati orizzontalmente sotto la gengiva e dopo aver eseguito un dentalscann, risultano praticamente attaccati al nervo mandibolare.
Il mio dentista non vuole effettuare l'estrazione e mi ha consigliato di andare in ospedale, in quanto sono interventi complicati che presentano anche dei rischi (trovandosi i denti sul nervo).
Ora mi chiedo e vorrei un vostro consiglio:

Visto che per ora non ho un dolore insopportabile ma semplicemente piccoli fastidi, è necessario procedere all'estrazione? Quali sono i rischi se non li estraggo?
Vorrei anche sapere quali sono i rischi di tale intervento, in quanto il dentista (sia il mio che quello dell'ospedale che dovrebbe effettuarlo) non sono stati molto chiari.
Grazie
saluti
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Francini
24% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
i rischi sono la possibile lesione del nervo alveolare inferiore (così si chiama quello che lei definisce "mandibolare").
La lesione comporta delle parestesie o una totale assenza di sensibilità nel territorio di innervazione del nervo stesso (denti dell' emiarcata inferiore corrispondente, metà labbro inferiore, cute del mento dal lato colpito). Ovviamente la gravità dei sintomi dipende dalla gravità della lesione, che in alcuni casi può comunque guarire con scomparsa dei sintomi.

Sull'opportunità o meno di intervenire i pareri possono essere discordi. Qualche notizia in più la può trovare a questo link:

http://www.studiofrancini.com/Denti-del-giudizio.html

La mia opinione è che se si è in completa assenza di sintomi si può anche soprassedere.Confidando però che tali sintomi non si manifestino mai ( talvolta, in casi fortunati, succede),perchè alcuni autori ritengono che ritardare l'intervento negli anni lo può rendere ancora più difficoltoso.


Nel suo caso però, a quanto ho capito, i sintomi ci sono, per cui consiglio l'estrazione.
In mani esperte i rischi vengono sicuramente minimizzati.

Cordiali saluti