Utente 131XXX
Soffro di ipertensione, per la quale assumo una compressa di lobivon da 5 mmg e una compressa di Norvasc da 10 mmg.
Fin dall'inizio prendo norvasc in due dosi di 5mmg: una la mattina e una la sera.
Parlando col medico di famiglia , mi è stato consigliato di prendere norvasc in una unica dose perchè coprirebbe meglio la giornata e perchè è più comodo l'uso.Sull'uso sono d'accordo, anche perchè capita,sia pure raramente, di saltare qualche dose, invece sul passaggio in sè, gradirei un vostro parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Personalmente ritengo che le caratteristiche del principio attivo del Norvasc (è un calcioantagonista periferico) che agisce prevalentemente sui valori sistoli, siano da "sfruttare" con una somministrazione serale unica, valutando se occorre darlo a dosaggio pieno di 10 mg o invece di 5. Per questo potrebbe essere di ausilio un Holter pressorio delle 24 h, che valuta anche i valori notturni di PA, che consiglio di fare nel periodo invernale, quando le basse temperature climatiche si associano ad aumento dei valori pressori.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Un grazie di cuore il dott. per il chiarimento.