Utente 312XXX
Mia moglie, mia coetanea e circa con i miei dati antoppometrici, ha fatto una seduta di alcune iniezioncine sclerosanti presso un medico chirurgo specialista delle vene, per "seccare" circa 2 cm di vena ingrossata nella zona verso il polpaccio sul retro del ginocchio. Sono passati 15 giorni dalla seduta e ancora la zona è scura, come se avesse preso una botta (un cerchio scuro di circa cm.2,5 di diametro). Anni fa aveva fatto un trattamento simile lì vicino a distanza di 10 cm, e la macchia scura non le è più andata via. C'è qualcosa da fare? Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

nel punto d’iniezione è frequente che possa formarsi un' ecchimosi o un'ematoma derivante dalla rottura della venula trattata.

A volte le venule si chiudono ed appariranno scure in quanto piene di sangue coagulato.

Questo non deve preoccupare in quanto alla visita successiva il sangue potrà essere evacuato od aspirato; comunque, tali manifestazioni, spesso scompaiono senza necessità di trattamento.

Invece, la comparsa di pigmentazione (macchia di colore scuro a livello cutaneo e lungo il decorso delle venule trattate per deposito di emosiderina) è un evento possibile anche in mani molto esperte ed anche quando la scleroterapia sia stata eseguita in modo corretto.
Essa dipende da fattori individuali (predisposizione), età delle venule dilatate, esposizioni solari o a raggi ultravioletti, reflussi venosi strumentalmente non identificabili ed altre cause non note.
La pigmentazione si attenua in genere nei mesi successivi e può arrivare a scomparire a seguito di terapie specifiche.

Le consiglio pertanto di consultare il Medico che ha effettuato il trattamento per una diagnosi differenziale e le cure del caso.


Prego.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Ricorro nuovamente alla sua competenza, ancora per mia moglie.
Regolarmente da parecchi anni Lei fa sulla faccia botulino, più acido ialuronico nella ruga dal naso alla bocca.
Da un mese deve prendere tutti i giorni XARELTO da 20.
In occasione della prossima seduta di punturine, deve sospendere Xarelto il giorno prima? corre maggiore rischio di ematoni??
Lei è un po' preoccupata ed attende con ansia una Sua indicazione (perche non vuole dire al suo cardiologo che fa questi trattamenti estetici!).
Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
È sempre consigliabile la sospensione cautelativa di alcuni farmaci, tra cui quello indicato.

In ogni caso, tempi e modalità dovranno essere concordati col collega che effettuerà il trattamento.


Prego.
[#4] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
GRAZIE 1000!!
[#5] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Di nulla!

Spero che il trattamento sia andato a buon fine e senza alcun imprevisto.


Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Andiamo domani. Vi farò sapere! Grazie
[#7] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Oggi pomeriggio mia moglie ha fatto le punturine, nessun ematoma!!
Grazie dell'aiuto.