Utente 278XXX
Buonasera Dottori! Arrivo subito al dunque... L anno scorso in questo periodo ho iniziato a soffrire di exstrasistolia dovuta ad ansia...ho preso 0,25 di XANAX mattina e sera per 6 mesi e il tutto si è risolto fino ad un mese fa quando mi sono recata dal mio medico curante per il certificato medico per la palestra e lei mi ha riscontrato un piccolo e lieve soffio a cui neanche lei stessa ha dato importanza tanto è vero che mi ha fatto il certificato. Ma io ormai in ansia per questo una settimana dopo sono ritornata da lei e mi ha prescritto un ecodoppler che purtroppo farò a marzo causa lunghe attese. Fatto sta che ho deciso di non andare in palestra.... Stasera ho salito le scale in fretta e furia e quando ho finito ho messo le dita al polso per sentire il battito e ho avvertito due battiti lenti e in seguito ha iniziato a battere più forte... A livello di sintomatologia non ho avvertito nulla però comunque dal polso ho avvertito questi battiti lenti e poi sempre più veloci... Trattasi di exstrasistolia?il problema è che non ho avuto sintomi mentre l anno scorso una minima exstrasistoli mi faceva sobbalzare... Mi chiedo quest aritmia dopo questo sforzo fisico...devo dargli importanza...il tutto è stato dovuto dallo sforzo? C è un altro fattore da aggiungere. Sono alta 1,57 per 90 kg di peso. So che devo dimagrire...vi chiedo umilmente aiuto


Aggiungo che l anno scorso mi sono sottoposta ad holter ed ecg a riposo e non è stato riscontrato nulla

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Stia tranquilla, non ha aritmie pericolose. E un' accelerazione del battito dopo aver salito le scale (soprattutto in un soggetto obeso) è perfettamente normale.
Le consiglio -oltre alla dieta che immagino sappia già di doversi far prescrivere- di cominciare a fare regolarmente un' attività fisica aerobica per almeno 4 ore alal settimana, che la aiuterà sia a calare di peso che a abbassare la frequenza cardiaca e a produrre endorfine che sono molto meglio degli ansiolitici. A 22 anni non può rassegnarsi a una situazione del genere.
[#2] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per i consigli e per la sua tempestiva risposta e soprattutto per avermi tranquillizzata. Arriva novembre e a livello psicologico sto d'avvero male. Non voglio ricominciare con gli ansiolitici, non voglio dipendere da loro per tutta la vita. Ancora grazie