Utente 285XXX
Alla gentile attenzione dei medici del seguente sito. Sono un ragazzo di 22 anni, studente universitario. Non fumo, non mi drogo e non bevo. Non pratico molta attività sportiva ma cammino molto. In famiglia non si hanno patologie cardiache. Durante il corso dell'anno ho fatto tre visite dal cardiologo a causa dell'ansia di avere qualcosa in seguito a dei sintomi. Ho fatto diversi ecg, due ecocardiogramma, un holter 24h. E' emerso un lieve prolasso mitralico senza rigurgito, cosa che ha alimentato la mia paura. L'ultima visita dal cardiologo è avvenuta a Settembre, ho fatto un ecocardiogramma e il cuore risulta sano e mi è stato spiegato che il prolasso non mi deve preoccupare. Ultimamente, di preciso da qualche settimana, percepisco affanno o meglio, fame d'aria, come se non riuscissi a respirare correttamente e quindi, in seguito a qualsiasi gesto io faccia (parlare, alzarmi dalla sedia, fare due piani di scale a piedi) ho il bisogno di aria (ma non come quando gioco a calcio per esempio, che in quel caso definisco fiato corto). Inoltre sento un peso tra il centro del petto e la bocca dello stomaco; sono tutti sintomi che prima non avvertivo. Scrivendo su internet i sintomi spunta la voce "insufficienza cardiaca", ho letto e mi sono spaventato. Questa può insorgere improvvisamente? Sarebbe il caso di nuovi accertamenti?

Grazie per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che tutto cio' che ha scritto faccia pensare ad un problema ansioso.
Le sconsiglio vivamente di andare su internet a cercare diagnosi astruse.
SI tranquillizzi
cecchini
[#2] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per il consulto.