Utente 179XXX
Salve,sono un ragazzo giovane di 19 anni,non bevo e non fumo. soffro di attacchi di panico e sono in cura per questi da un po'..oggi mentre mi recavo a scuola serale,facendo delle scale ho sentito come un tonfo,un battito mancato seguito da una velocissima tachicardia. questo mi ha lasciato pieno di domande. essendo io un soggetto molto ansioso,riconosco quando la tachicardia è causata dall'ansia..ma non oggi! nel senso,stavo ascoltando musica senza alcun pensiero quando è accaduto ciò che ho scritto sopra. ero senza pensieri,e così dal niente dopo aver sentito quel tonfo è partito il cuore a 200. sembrava un treno,io li ho preso paura perché ovviamente pensavo di morire da un momento all'altro. ho preso mezza pastiglia di tavor,controllato il respiro ed è tornato tutto normale. Ho eseguito un elettrocardiogramma per un evento analogo circa 4 settimane fa in pronto soccorso (mi ero svegliato all'improvviso nel cuore della notte con il cuore a mille,mi sono fatto portare li) Mi hanno monitorato i battiti e poi mi hanno fatto elettrocardiogramma che è risultato normale,senza rumori o problemi. lo stesso 1 anno fa' quando lo feci la prima volta. per sicurezza penso di farmi fare un ecocardiogramma e un holter 48 ore. se anche da li non risulta niente che faccio??ho avuto un brutto periodo sta settimana..ma questa tachicardia è partita da quel tonfo,è problematico?



P.S sono normopeso,mangio regolarmente e sono abbastanza in forma. ho avuto anche extrasistole in passato ma mai una di queste ha fatto partire una tachicardia. può essere stato uno sfogo di stress?? anche se non avevo pensieri,,mah.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
È possibile che si tratti di una tachicardia parossistica, visto che, come mi è dato capire è iniziata improvvisamente ed altrettanto improvvisamente è cessata.
È sicuramente utile eseguire un ECG di base un ecocardiogramma ed un ECG dinamico delle 24-48 h meglio se a 12 derivazioni.
Lei, inoltre, riferisce di essere in terapia per gli attacchi di panico, ma, oltre al Tavor, assume altri farmaci? E in caso affermativo con che posologia?
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Francesco
è capitata così senza motivo di stress,ho spesso tachicardie quando vado in ansia o panico,ma sono correlate appunto a quel contesto,quella di ieri invece è comparsa e basta. Io prendo solo degli antidepressivi (Daparox a gocce) ne prendo una dose diciamo "sotto" la norma,perché il primario mi aveva detto che erano poche 20 gocce al giorno per un ragazzo come me. ma io non voglio prendere farmaci..ho la scuola devo avere mente libera,il Tavor da 1mg me lo ha prescritto il medico di base in caso di bisogno,in caso di panico,metto in bocca metà o tutta questa piccola pastiglia e si scioglie. Dati però degli avvenimenti in sto periodo che mi hanno stressato a tal punto da esser quasi da ricovero,ho deciso di farmi prescrivere di nuovo delle visite da uno psichiatra privato,in modo da gestire al meglio sto problema (se non sbaglio ero sotto "ossessivo compulsivo" o una cosa del genere..). ora l'incudine resta quella tachicardia,Gentile Dr. la mia fobia purtroppo è proprio il cuore la paura di avere un'infarto o di aver problemi legati in generale a questo organo...questa "tachicardia parossistica" è una cosa grave?? Oggi mi reco dal medico di base e spero mi consigli delle visite,così mi tolgo il dubbio. magari un caso sporadico,o un attacco di panico dal subconscio. mah.. elettrocardiogramma l'ho svolto anche 4 settimane fa che fui preso da un'attacco di panico notturno,tachicardia a mille,sudore e tanta paura. dopo avermi monitorato i battiti,avermi fatto l'elettrocardiogramma,mi hanno semplicemente dato il calmante e nel giro di 5-10 minuti ero calmo. nel referto era scritto che ero normale,pause libere ecc...anche quello eseguito un'anno prima era così. Svolgerò volentieri altri esami,così mi tolgo il peso di sta paura. se non ho niente dovrò solo togliermi l'ansia,se ho qualcosa..boh..andrò in panico.
[#3] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
P.s. nel pomeriggio andrò dal medico di base,ora..io mi sto congestionando tantissimo per sta cosa,sono qui con l'ansia addosso. Se ipoteticamente fosse un caso di tachicardia parossistica può succedere che sia un caso isolato? è la prima volte che mi capita in 19 anni. magari uno sfogo di stress è più probabile dato il momento stressante che sto affrontando? eseguirò gli esami che mi prescriverà,senza giungere per ora a niente di invasivo..ma ho sentito parlare di una cosa chiamata "ablazione" se non si fosse trattato di panico e fosse stata una tachicardia parossistica sporadica,è il caso di eseguire questo intervento?? io ho una paura folle,sono super teso. Nella mia famiglia non ci sono stati casi di problemi di cuore,mio padre soffre di ansia come me ma niente. ho sentito dire che è abbastanza pericolosa come intervento..io ho 19 anni,voglio vivere ancora..e farmaci per il cuore alla mia età no. presto comincerò la cura psicologica spero si risolva tutto con quello. Il mio cuore è sano,pratico regolare attività sessuale e anche li ho sempre (per lo sforzo) il cuore che batte forte. eppure li non ho paura perché so da cosa è causato. Dio,spero non sia niente di grave. scusate per lo sfogo,ma sono spaventato.
[#4] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
aggiungo un'ultima cosa che ora come ora dopo aver letto varie richieste su questo sito,riguardante gli eccitanti!! possono scatenare tachicardie. Io di mia esperienza l'ho scoperto con il cappuccino,la domenica mattina uscito dal bar dopo aver bevuto cappuccino,venivo preso da ansia e tachicardia. da li ho smesso di bere caffè,cappuccini e limitando i te cambiandoli con le tisane. Ieri poco prima dell'evento (tachicardia) avevo mangiato abbastanza cioccolata! cosa che non mangio mai se non proprio poca poca..non vorrei questa potesse essere un'aiuto alla causa scatenante.
[#5] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Dopo che mi ha descritto meglio i sintomi e la modalità di interruzione, l'ipotesi più probabile è quella degli attacchi di panico, che necessitano di una terapia accurata. Non si trascuri
Auguri
[#6] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr Francesco,il mio medico di base dopo avergli esposto il problema ha avuto la sua stessa opinione,Attacco di panico. infatti,venerdì ho appuntamento con uno psichiatra. Ho esposto anche la sua prima teoria,quella della tachicardia parossistica. Ma (ora non ricordo perfettamente e non vorrei dire una cavolata) mi ha detto una cosa tipo,non è una patologia e un paio di cose. Mi ha ascoltato il cuore con lo stetoscopio e mi ha detto di non filare dietro a sti pensieri perché mi carico di stress e basta. Sono sollevato anche se ancora al pensiero dell'evento teso. La ringrazio veramente delle sue opinioni.