Utente 324XXX
Gentili dottori,
Ormai da una settimana soffro di un problema all'addome e al fianco destro. Inizia tutto nella notte di una settimana fa quando mi sveglio per una forte nausea e una strana fitta all'addome destro all'altezza dell'ombelico. È come un forte bruciore insopportabile, come se una pinza mi stringesse quel punto qualche centimetro a destra rispetto all'ombelico. Faccio per alzarmi in quanto da sdraiato ho lo stimolo del vomito, ma mi sento svenire e faccio appena in tempo a ributtarmi sul letto ma rimango stordito per un bel po. Mi riaddormento dopo un bel po sperando che mi passi il tutto, ma la mattina il dolore è ancora presente. Mi brucia la zona addominale alla destra dell'ombelico, il fianco e la zona lombare destra. È un bruciore molto intenso che nn si allevia cambiando posizione. In piu mi ritorna spesso quella fitta che ho descritto sopra. Vado al pronto soccorso il pomeriggio, mi visita il chirurgo che esclude un'appendicite in quanto alla palpazione l'addome è a posto e nn è molto dolorante, mi analizza uno stick d'urine ma è negativo. Mi manda a casa dicendomi di prendere del buscopan e tachipirina e di ripresentarmi nel caso i sintomi fossero peggiorati oppure di andare dal medico curante. Mi dice anche di fare un ecoaddome nel caso nn mi passi. Dopo due giorni i sintomi nn sono passati allora vado dal curante il quale mi prescrive la ecografia e l'analisi delle urine. È passata una settimana e il bruciore è ancora molto presente e io sono molto preoccupato perche mi sembra strano che nn mi passi dopo una settimana. L'ecografia è libera il 19 novembre e al momento mi sembra troppo tempo da aspettare in quanto il problema è quasi insopportabile e sta condizionando negativamente la mia vita in questi ultimi giorni anche perche ora sto iniziando a pensare che sia qualcosa di piu grave di un forte mal di pancia. Aggiungo anche che sto facendo spesso diarrea in questi giorni.
Volevo chiedervi se secondo voi dovrei tornare al pronto soccorso dato che nn mi passa da una settimana oppure aspetto il 19 per l'ecografia...nn so se riesco a sopportare ancora per mto questa situazione!
Vorrei chiedervi anche cosa potrebbe essere dato che sia al pronto soccorso sia il mio medico sono stati poco esaurienti
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Se il sintomo dovesse persistere é bene una rivalutazione dal suo medico o dal pronto soccorso.

Cordialmente