Utente 326XXX
Buongiorno, sabato sera dovendo difendermi da un tizio ho dovuto sferrare qualche pugno; subito dopo la lite mi sono accorto di un grande gonfiore e un vero e proprio "bozzo" in corrispondenza della nocca del mignolo dx, che mi procurava anche gran dolore. Appena tornato a casa, circa tre ore dopo, ho applicato del ghiaccio sul rigonfiamento e dopo una mezz'oretta mi sono messo a dormire. il giorno dopo il "bozzo" sparisce ma la parte esterna della mano rimane gonfia e il dolore persiste. Attualmente, lunedì sera, non riesco a chiudere ancora completamente il pugno e soprattutto a fare forza, e il dolore al mignolo diventa molto acuto quando faccio pressione contro qualcosa piuttosto che nei semplici movimenti. Vorrei sapere se posso ancora aspettare e vedere se il dolore man mano si attenua oppure è meglio che mi rivolga subito al mio medico per una visita dal vivo, Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

potrebbe anche trattarsi di una frattura del "colletto" del 5° metacarpo, tipica di questo tipo di trauma.

Le consiglio di effettuare una semplice radiografia della mano.

Buona notte.