Utente 159XXX
Spero di non aver sbagliato sezione...

Da circa un mese ho un dolore al polso SX, dopo una visita da medico di famiglia ho effettuato un'rx e un'ecografia al polso che ha evidenziato un'infiammazione ai tessuti molli. Successivamente visita da un fisioterapista che ha riscontrato appunto il morbo di de quervain effettuando test di Finkelstein oltre che ha notare questa sorta di ossicino che si trova all'altezza del polso interno.

Il mio fisioterapista mi ha fatto effettuare 5 sedute di tecarterapia che ha portato sicuramente dei vantaggi anche a livello di diminuzione del gonfiore e del dolore e mi ha detto di continuare il riposo (nel periodo di riposo utilizzo il taping). Dalla prima seduta di tecar sono passate ormai 3settimane ma il dolore anche se minore c'è ancora come il gonfiore e questo osso. Lui mi consiglia altri 4-5gg di riposo.

Leggendo anche qui: http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-della-mano/248-morbo-de-quervain-tendinite-polso.html vedo che come terapia vengono utilizzate le infiltrazioni di cortisone ma il mio fisioterapista non le ha minimamente menzionate, mi ha solo detto che non è da operare.
Mi chiedo, perchè effettuare le tecar che non mi hanno portato alla risoluzione del problema? Secondo voi dopo 10gg di pensaid (antinfiammatorio per uso topico) prima e 20gg di riposo più 5sedute di tecar è ora di provare almeno con un'infiltrazione?

Inoltre in caso di queste infiltrazioni, sono pericolose dato che parliamo di un tendine? leggevo che si potrebbe indebbolire molto

grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

non è da operare per il semplice fatto che la sintomatologia dolorosa è insorta solo un mese fa.

Una infiltrazione locale può certamente risolvere il problema, specie se la terapia fisica non è stata sufficiente.

Una singola infiltrazione, anche di cortisone, non può creare alcun problema.

Del resto, si possono usare, volendo, anche farmaci (rimedi) omeopatici, totalmente privi di effetti collaterali.

Buona notte.
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Quali sono i rimedi omeopatici con cui potrei trarre giovamento?

Se effettuo un'infiltrazione quanti giorni di riposo dovrei fare prima di svolgere nuovamente le mie attività? sport, lavoro al pc, etc.... 4-5 bastano?

Questa escrescenza ossea viene "riassorbita" quando l'infiammazione passa?


Grazie mille per il consulto
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Ad esempio rimedi a base di Arnica. A volte anche 1-2 bastano, bisogna valutare la singola risposta.

Non si tratta di un'escrescenza ossea, ma della puleggia ispessita, che dovrebbe assottigliarsi col tempo (se la terapia funziona).
[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Ma sicuramente la tecar ha dato i suoi riscontri come la diminuzione della puleggia, inoltre inizialmente era tutto bloccato, alla quarta tecar ho iniziato a sentire come uno scatto da parte del tendine del pollice in alcuni movimenti durante la tecar come per dire "mi stò liberando" alla quinta questo scatto neanche si sentiva più ed era tutto molto più libero e sciolto ma accuso ancora dolore in alcuni movimenti, quasi nullo nel test di Finkelstein accentuato unicamente se inarco la mano verso l'interno a palmo aperto e tiro il pollice verso l'interno, insomma in movimenti più estremi, di notte e se faccio sforzi con quella mano.

Proverò a chiamare il mio fisioterapista e chiedergli cosa ne pensa di un'infiltrazione

Volevo acquistare il cissus, ne ho lette svariate su questo integratore e gl'effetti dei sui chetosteroni al livello tendineo
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non lo conosco e non lo ho mai utilizzato.

Deve decidere se ripetere la Tecar (o fare altre terapie tipo laser YAG) o se fare le infiltrazioni.
[#6] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Dal mio seguito lei cosa mi consiglierebbe? infiltrazioni, ripetere la tecar o cos'altro?

grazie
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Visti i buoni risultati già conseguiti, farei un secondo ciclo di Tecar.