Utente 272XXX
Egregio Dottore,
Sono una donna di 75 anni,non fumatrice,coi valori della pressione medio bassa,col colesterolo poco al di sopra della norma.Da un mese, camminando velocemente ho accusato un dolore sordo nella parte alta della schiena con irradiazione alle braccia.Mi sono rivolta al cardiologo che mi ha prescritto la prova da sforzo e mi ha fatto l\\\\''''elettro e l\\\\''''ecocardiogramma.Esito dell\\\\''''elettrocardio:Ritmo sinusale con frequenza di 67/min.Normale conduzioneA-V ed intraventricolare.Alterazioni della ripolarizzazione ventricolare in sede infero-laterale.Nell\\\\''''ecocardio si rileva la presenza di lieve rigurgito aortico in valvola con modesta fibrosi e normale dinamica di apertura.Ventricolo sinistro normale per dimensioni endocavitarie.ventricolo destro di normali dimensioni e cinesi.Cavita'''' atriali normali dimensioni.Normali per morfologia e dinamica gli altri apparati vavolari.(minimo rigurgito mitralico).pressione sistolica polmonare nella norma.Le conclusioni invece della prova da sforzo sono le seguenti:
Valutazione funzionale in soggetto con sospetta angina da marcia.
Sforzo al treadmill massimale(raggiunto il 93%diFTM,carico di lavoro 6METSper2\\\\'''',che evoca al picco abituale sintomatologia(lieve fastidio retrosternale)in presenza di alterazioni di ST-T nelle anteriori piu evidenti nel recupero,suggestive per ischemia inducibile.BEV isolati durante il test.Recupero lento di tipo ischemico.Nomale incremento pressorio.
Ho iniziato quindi la terapia prescrittami:tenormin 1/2 pastiglia,nitroderm 10 mg solo di giorno e 1cadiaspirina.
Purtroppo non ho tollerato il cerotto che mi ha procurato un fortissimo male alla testa con sensazione di pressione interna anche agli occhi e alle orecchie.Ho riferito cio\\\\'''' al cardiologo che mi ha suggerito di proseguire solo con gli altri due medicinali. Cosi''ho fatto ma dopo avere assunto 1/2 tenormin le pulsazioni sono scese a 45 battiti.Percio\\\\'''' il cardiologo mi ha ridotto la dose di tenormin a 1/4 di compressa, che ho assunto dopo 1 g. di astensione totale da Tenormin, in quanto avrei dovuto assumere il 1/4 non appena la pressione avesse ripreso'' a superare di nuovo i 100 di max.Attualmente la pressione e''nella norma, ma i battiti si aggirano intorno ai 45-50 piu''bassi rispetto ai miei 60/62.
Sono molto preoccupata ed essendo x mia natura molto ansiosa ora ho paura non solo della malattia ma anche della cura che vedo fino ad ora non adeguata e tale da procurarmi solo fastidi.
Dato che la diagnosi datami e\\\\'''' quella di angina microvasale,
vorrei gentilmente sapere circa la gravita\\\\'''' della patologia,se necessita di ulteriori indagini e se e\\\\'''' risolvibile con le cure farmacologiche come mi e\\\\'''' stato detto.
In attesa di una cordiale risposta, Vi invio i miei saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
In presenza di un quadro clinico di sospetta angina da sforzo di recente insorgenza il Collega cardiologo giustamente le ha tracciato un percorso diagnostico che ha confermato il sospetto diagnostico. La tappa successiva è quella della coronarografia, per una miglior definizione di eventuali lesioni aterosclerotiche emodinamicamente significative. Solo in presenza di un albero coronarico esente da lesioni si potrà porre il sospetto di angina micro vascolare oppure da vasospasmo.
Cordiali saluti