Utente 294XXX
Salve . Mia nonna ha 85 anni , ipertesa, portatrice di pacemaker ha avuto una flebite 3 anni fa curata con seleparina.
A distanza di questi trecl anni sono 2 settimane che accusa di nuovo dolori alla gamba destra con gonfiore moderato dolore localizzato tra ginocchio e dietro il ginocchio.
Cammina con fatica e sta assumendo tachiperinA per il dolore.la sua terapia tipica è la seguente : congescor 2; 5 mg mattina e sera, norvasc 5 mg e cardioaspina.
Il dolore alla gamba non cessa anche se non presenta ulteriori problemi e la recente visita del pacemaker è andata molto bene.

Ora vorrei sapere se fosse il caso di portarla in ospedale oppure consultare il medico curante anche se il primo ecodoppler disponibile è fra 4 mesi.

Mi potreste consigliare sul da farsi? Ho molta paura. Cordiali saluti

Simone
[#1] dopo  
Dr. Pietrino Forfori
36% attività
20% attualità
16% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente
credo che la visita del medico curante sia la cosa più corretta da farsi al fine di impostare un corretto percorso diagnostico e terapeutico.
Il suo medico infatti, con la visita potrà verificare se si tratta di un problema osteoarticolare o di un processo tromboembolico arterioso o di una tromboflebite e quindi avviare le ulteriori indagini diagnostiche se non instaurare da subito terapia adeguata.

a disposizione per ulteriori
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille dottore.
Quindi andare in pronto soccorso è esagerato?
È sufficiente la visita medica? Non è rischioso per le patologie presenti?

Grazie mille davvero

Simone
[#3] dopo  
Dr. Pietrino Forfori
36% attività
20% attualità
16% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente
la conoscenza del paziente da parte del medico curante è un valore importante nel processo di diagnosi e cura.
Il pronto soccorso rimane insostituibile per le emergenze per il trattamento delle quali il medico di medicina generale non è attrezzato.

cordialmente
[#4] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dottore
Saluti
[#5] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Salve dottore . Mi scuso per le molteplici domande. ..
Ho seguito il suo consiglio di non portarla al pronto soccorso ma prendere appuntamento dal medico curante.
Nel frattempo ho prenotato per venerdi un ecocolordoppler degli arti inferiori.
Oggi nonna si presenta meno dolorante, a letto la gamba la muove discretamente bene facendo anche dei discreti piegamenti autonomamente .
Solo nel camminare trova molto fatica.
Le mie domande sono :
Può ancora attendere due giorni prima della visita medica? O corre ulteriori rischi?

Grazie davvero di cuore

Simone