Utente 278XXX
Buonasera,
Sono una ragazza con reni policistici scoperti a 21 anni con un ecografia addominale.
Nessuno in famiglia presenta la patologia, nemmeno nonni o zii. La funzionalità renale sembra normale, ma le dimensione del rene nell'ultimo anno sono notevolmente aumentate.
All'inizio 13cm il rene destro, 14cm il rene sinistro che rimasti stabili per 4 anni. Adesso ho 16cm rene destro, 17cm rene sinistro (nell'arco di un anno). Gli anni scorsi c'era proteinuria nelle urine, qualche sedimento, ma i reni erano di dimensione stabile. Quest anno invece gli esami sono perfetti, ma i reni sono aumentati in dimensione. La pressione e' sempre regolare.
Scrivo per avere un vostro parere, perché io personalmente sono abbastanza tranquilla, ma i miei familiari sono molto agitati e preoccupati per questo aumento e continuano a chiedermi spiegazioni che non so dare.

Grazie.
Distinti Saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Valerio Bertino
28% attività
4% attualità
12% socialità
SANT'ANTIMO (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile signora,
l'assenza di ereditarietà è difficile ma non impossibile. Il nefrologo le ha parlato di Rene Policistico dell'Adulto? A giudicare dalla giovane età credo si tratti di questa patologia. Cosa risulta dall'ecografia?
[#2] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Si tratta di reni policistici (l'ho scritto nella prima riga).
Dovrò fare il test genetico, perché nessun parente stretto ha problemi ai reni.
La mia domanda riguarda l'aumento del volume del rene. Nell'ultimo anno e' aumentato di cm da entrambe le parti, mentre prima era stabile. volevo sapere se e' normale oppure no.
Grazie.
Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Valerio Bertino
28% attività
4% attualità
12% socialità
SANT'ANTIMO (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Se chiede se è normale le devo rispondere di no. Ovvio che non è normale. Se le chiedevo dell'ecografia è perché con il termine rene policistici si possono intendere diverse patologie, di gravità variabile. Credo si tratti della ADPKD ovvero il rene Policistico dell'adulto. Non pretendo che lei conosca l'acronimo medico, ma che segua la mia richiesta. L'aumento volumetrico è legato all'aumento di dimensione di una singola cisti o è il rene in toto ad essere aumentato? La sua creatininemia come è? È ipertesa? La proteinuria è totalmente scomparsa?
[#4] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Si, conosco l'acronimo. E' proprio quella patologia. Reni policistici ADPKD. Mi scusi ma non avevo capito cosa intendeva. Comunque proteinuria non c e'. Esami nella norma. Creatinina 1,01 (dove il massimo e' 1), non sono ipertesa (mai stata), c e' stato un aumento delle cisti (la più grossa e' passata da 6 a 7cm nel rene sinistro), però tendenzialmente erano così anche gli anni scorsi.
I reni invece sono aumentati in un anno di 3 cm. Non so se c e' una possibile spiegazione.
Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Valerio Bertino
28% attività
4% attualità
12% socialità
SANT'ANTIMO (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile signora, la sua malattia è purtroppo una patologia progressiva che porta alla totale perdita della funzione renale . La perdita di funzione è conseguente ad uno scompaginamento della struttura renale, che viene sostituita da formazioni cistiche. La patologia , tra l'altro può non essere limitata al rene. L'accrescimento che descrive è possibile, ed è legato a un aggravamento della patologia. C ' è anche da dire che è molto difficile dal punto di vista ecografico dare una stima precisa delle dimensioni renali ed è facilmente possibile che due ecografisti diversi le diano due misurazioni diverse per motivi che non sto qui a spiegarle. La creatininemia è il valore più importante da seguire nel tempo, valore che le dirà quale è il grado di funzionamento dei suoi reni.
Se invece è necessario ottenere una migliore visualizzazione dei reni magari tramite una tac, questo deve consigliarlo l'ecografista sulla base di ciò che vede .
Spero di essere stato esauriente questa volta