Utente 327XXX
Saluto a tutto il personale per la gentilezza e la cortesia. Sarò breve: All' età di 16 anni ho ricevuto un calcio sui testicoli, mi si erano ingrossati come un pallone da calcio !!Poi tornarono dopo mesi di cure come prima. Però non riuscii ad avere più valide erezioni , dopo mi riscontrarono un grave varicocele, ma non mi dava nessun fastidio era di tipo 2 a dx e 4 a sn. a 22 anni conobbi una ragazza l' unica con cui riuscivo ad avere un discreto rapporto sessuale, poi dopo qualche anno ho incominciato ad assumere testosterone im sperando di migliorare la libido , ma soprattutto l' erezione , per un po' di anni la cosa andò bene,poi incomiciai ad assuefarmi e non avevo più efficaci miglioramenti , passai al viagra, ma non avevo più tanta libido come ora adesso all' età di meno 50 anni per avere un erezione devo usare un mix di testosterone depot im 250 enantato, viagra 50 o 100 e caverjet da 20 microg.Ho fatto in passato analisi e risultava il testosterone basso , molto basso l' ultimo era 5 picogrammi vn da8 a 55 !! Il diidrosterone nella norma come la prolattina , mi sono sottoposto all' ecoDopler del pene con infusione cavernosa da 10 micgrammi flusso ematico picco sistolico normale 40cm sec con residua componente diastolica 12 cm sec , sempre varicocele presente 4 grado sn e 2 adx queste analisi sono state eseguite circa 2 anni fa . Io non riesco a capire come mai non posso avere una vita sessuale normale eppure non bevo,, non sono diabetico, non prendo farmaci e faccio sport!! Mi piacerebbe arrivare a una conclusione e sapere se eventualmente a Roma esiste un centro pubblico o anche privato o intra moenia dove potranno mai darmi una risposta? Grazie distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
anzitutto bisogna valutare a cgùhe cosa è dovuto quel basso testosterone: danno testicolare? danno ipofisario?. Poi bisogna valutare come vanno gli altri organi: prosta e nervi: basta una visita. I vasi sembrano a posto da ecodppler. Poi bisogna vedere se è responsivo in termini biochimici alla somministrazione di testosterone (NON SEMPRE INIETTARLO lo fa alzare), e di qui si passa avedere comre va con testosterone normalizzato, e se esistono anche componenti psicogene. Alla sapienza (dip.di urologia ulrico bracci) le daranno risposte.