Utente 331XXX
Salve, Vi illustro il mio problema qui di seguito: come lavoro facevo il batterista suonavo per lunghe ore e facevo lavorare molto il polso. Una sera ho sentito che non comandavo più il polso e molto dolore, quindi ho dovuto smettere non riuscivo nemmeno a prendere in mano una tazza e mi rivolsi ad un ortopedico e mediante una risonanza con messo di contrasto è saltato fuori che si trattava di una lesione della FTC polso sinistro. Sono stato operato il 19/06/2012 con riposizionamento dei residui della FTC fissata con ancora minilok dopodiché ho effettuato diversi controlli e in seguito la riabilitazione all'inizio sembrava che tutto andasse per il verso giusto perchè ho recuperato gran parte del movimento ma sentivo ancora molto dolore quindi mi rivolsi nuovamente all'ortopedico per esporre il nuovo problema e il 09/04/2013 sono stato nuovamente operato per causa sinovite dell'EUC sn al polso in operato per reinserzione della FTC. Dopo il secondo intervento comunque notai che il dolore continuava e sono tornato dall'ortopedico che mi ha detto di fare ancora una risonanza con mezzo di contrasto ma non ha trovato nulla cosi mi rivolsi due settimane fà ad un'altro ortopedico che mi disse che il mio problema si tratta di una lesione al LCU o menisco omologo, lui mi ha detto che è quasi impossibile mettere a posto perchè c'è la possibilità che facendo l'intervento si possa staccare nuovamente.
A causa di questo mio problema ora sono disoccupato, la sera non riesco a dormire dal dolore e soprattutto faccio fatica a scrivere! Vorrei sapere se ha avuto altri pazienti con questo disagio e se si può mettere a posto. Ho saputo che con l'androscopia al polso si può capire in che stato è e se può guarire con un operazione.L'ortopedico non è sicuro al cento per cento quindi vorrei sapere il suo parere. La ringrazio, distinti saluti Rodrigo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

dovrebbe far valutare nel dettaglio la sua situazione da un chirurgo della mano con una grossa esperienza artroscopica.

Purtroppo, non posso farle nomi specifici: posso solo dirle che dalle sue parti (Modena, Policlinico), c'è un Collega che si interessa di queste cose.

Buona notte.