Utente 332XXX
Salve a tutti, sono una ragazza che soffre di vaginismo. Vado da un po' di tempo da una sessualoga ma, anche se i problemi sono diminuiti, non sono scomparsi. L'altra sera parlando con una mia amica mi ha fatto rendere conto che forse il dolore che sento potrebbe essere dovuto anche alla forma del pene del mio ragazzo. Mi spiego meglio: lui ha un pene nè piccolo nè grande, ma quando è eccitato va verso l'altro ed è inclinato verso sinistra. Questo potrebbe causare disagi duranti il rapporto? O l'unico problema è il mio vaginismo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettrice,
la diagnosi di vaginismo implica una serie di criteri diagnostici che non possono lasciare dubbi di disagio determinato da curvatura peniena. Tenga inoltre conto che una curvatura peniena per determinare disagio penieno deve essere di una certa gravità, decisamente superiore ai 30 gradi.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazza,
mi associo alla risposta del Dr Pescatori.

Il vagissimo è una disfunzione sessuale complessa e non dalla semplice lettura, le componenti che concorrono all'esordio di questa disfunzione e soprattutto al suo mantenimento, sono tante e tali, che soltanto un clinico adeguatamente formato può trattarla.


le allego due letture ed un canale salute "tutto sul vagissimo"

http://www.medicitalia.it/salute/vaginismo

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/4106/L-intimita-impossibile-donne-vergini-adulte-e-matrimoni-bianchi
[#3] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Gentilissimi Dr. Pescatori e Dr. Randone,
vi ringrazio per aver risposto così celermente.
Vorrei precisare che il mio vaginismo è stato diagnosticato da più di un anno ormai e, nonostante la terapia, continuo a non avere giovamenti consistenti. La penetrazione riesce solo per metà ma il mio ragazzo non è mai riuscito a entrare completamente nonostante mi sentissi rilassata. Ecco perchè la mia domanda.
Dr.ssa Valeria Randone, la ringrazio per gli articoli da lei linkati.

Cordiali saluti.