Utente 119XXX
salve dottori vi scrivo per chiedere un vostro parare in merito.
Ho 33 anni ed all'età di 24 sono stato ricoverato per un episodio di pericardite in seguito ad influenza tutto risoltosi senza problemi a livello cardiaco. Oltretutto sono un tipo ansioso ed anche ipocondriaco relativamente alla salute.
Detto ciò nel tempo ho eseguito una serie di esami di controllo, tutti di mia spontanea volontà e non solo a livello cardiaco. Ci sono periodi in cui soffro di extrasistoli, le avverto e questo mi genera ansia. Ed è proprio in questo ultimo periodo che sono riafforate nuovamente e proprio adesso che devo riprendere l'attività fisica (gioco a calcio amatoriale, due volte a settimana).
Vi elenco gli esami effettuati negli ultimi tempi:
06/2009 : ecocardiogramma tutto nella norma
07/2009: ecg da sforzo tutto nella norma
02/2011: holter : ritmo sinusale 72bpm, max 106bpm - mon 45 bpm. Nei limiti la conduzione seno-atriale e atrio-ventricolare.
Rari BESV singoli (13)
Sporadici BEV SINGOLI (102), polimorfi, tardivi
Si registra in CH2 persistente inversione dell'onda T
01/2012 holter: ritmo sinusale 78bpm; max 131bpm-min 44bpm
BEV (36) monomorfi con 0 Run V e 0 Coppie VE, eventi di Bigeminismo Ventricolare 0; eventi di trigeminismo ventricolare 0; Totale minuti episodi ST 0.
10/2012 ECG DA SFORZO: tutto nella norma
09/2013 ECG tutto nella norma
Durante questi periodi ho effettuato altri ecg sempre nella norma.
Adesso che sto avendo di nuovo extrasistole secondo voi è il caso di ripetere qualche esame o posso stare tranquillo? Dovrei stasera riprendere l'attività fisica ma ciò mi preoccupa un pò.
Inoltre potreste darmi qualche spiegazione dell'holter del 02/2011 relativamente ai BEV e inversione onda T?
I medici e coloro che hanno eseguito gli esami mi hanno detto che è tutto nella norma. Cosa mi dite o consigliate?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il numero di extrasistoli sia ventricolari che sopraventricolari che risultano dal suo esame rientrano nella normalita..
La presenza di un onda T costantemente negativa su un canale dipende solo dalla posizione dell'elettrodo e dalla derivazione osservata.
Non vedo pertanto motivo di preoccupazione
Cordialita'
cecchini