Utente 335XXX
Salve dottori, innanzitutto vorrei ringraziarvi anticipatamente per il servizio che svolgete gratuitamente, è bello sapere che è possibile ricevere un semplice parere gratuito da un professionista.

Sarò breve: ho 19 anni, non soffro di diabete, nè di patologie neurologiche, nè di altre patologie che potrebbero inibire l'erezione. L'unica "pecca" fisica che ho è una leggera curvatura del pene che è abbastanza evidente quando il pene è in uno stato di pre-erezione, ma quando raggiungo l'erezione completa nemmeno si nota tanto, è una curvatura leggera verso sinistra di 5-10°. Tuttavia è da circa 3 mesi che soffro di una sorta di mancanza di erezione parziale, riesco a raggiungere l'erezione ma è debole, raggiungo la lunghezza massima ma spesso non la consistenza massima, e a volte faccio fatica a "partire", nel senso passare dallo stato di completa flaccidità ad uno stato di erezione. E quando interrompo la stimolazione anche solo per 3-4 secondi, comincio subito a perdere l'erezione. Insomma, è come se il mio pene tendesse a stare giu, anzichè su. Questo spesso mi porta, nelle erezioni successive, a spostare l'attenzione sulla corretta funzionalità del pene, deconcentrandomi e aggiungendo ulteriori difficoltà a mantenere l'erezione. Vorrei precisare anche che il mio desiderio sessuale ultimamente è calato, ma non riesco a capire se la causa di quest'ultimo sintomo è la mancanza di erezione, o è semplicemente un altro sintomo. Ho deciso quindi di rivolgermi ad un professionista ma, non sapendo se l'origine del mio malessere è fisica o psicologica, vorrei avere un chiarimento da voi. Ho 19 anni, quante probabilità ci sono che sia fisica e sopratutto se fosse fisica, quali POTREBBERO essere le cause? Ripeto che non soffro di patologie di nessun tipo.. C'è un modo per sapere con certezza qual'è l'origine, così da potermi rivolgere al professionista adatto?
Grazie mille in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
a parte che quella curvatura del pene non dovrebbe esser patologica, tutti i peni sono modestamente asimmetrici a sinistra, il deficit erettile ha cause: neurologiche, metaboliche, circolatorie, prostatiche, ormonali, psicogene. Le ultime tre più frequenti nei giovani. Senta un collega dal vivo. Nella sua sua citta a livello pubblico il dip. di Urologia Ulrico Braccci della Sapienza, a livello privato consulti il nostro indiurizzazrio o quello della società italiana diu andrologia.
[#2] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
Dottore, grazie per la tempestiva risposta. Già ho in mente di consultare un esperto ma, come precedentemente detto, non sono in grado di stabilire se si tratti di cause fisiche, oppure psicologiche, o di altra natura. Perciò non sono in grado di stabilire con esattezza quale tipologia di medico consultare e, avendo 19 anni, può immaginare che non ho un budjet così enorme da destinare a tanti medici perciò preferirei andare "a colpo sicuro". Che consiglio potete darmi?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Le ho già detto che a livello pubblico (col ticket e la mutua) la Sapienza, dip. di Urologia