Utente 337XXX
Salve,
da un paio di mesi io e mio marito abbiamo deciso di provare ad avere un bambino e quindi abbiamo avuto i primi rapporti non protetti. Dopo un paio di settimane sono iniziati i primi problemi. Durante un rapporto non è riuscito a raggiumgere l' eiaculazione. Dopo qualche giorno abbiamo riprovato e tutto e' andato ok. Eravamo in un periodo di ferie, finite le vacanze abbiamo ripreso la vita lavorativa, lui viaggia tutti i giorni da un paio di mesi, si alza presto la mattina e torna tardi la sera. Quando abbiamo rifatto l'amore dopo una settimana si e' ripresentato il problema. L'indomani abbiamo riprovato ma ancora una volta niente eiaculazione. Poi non abbiamo fatto l' amore per tre settimane per problemi di lontananza. Quando abbiamo riprovato le cose sono peggiorate, dopo un'eccitazione in fase di preliminari, e' svanito tutto prima della penetrazione. Grande frustazione per tutti e due. Lui non e' il tipo di molte parole. Io ho molta paura e non so come aiutarlo. In questi casi si puo' parlare di disfunzione erettile? Cosa posso fare per aiutarlo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

certo, in questi casi, si può parlare di disfunzione erettile che, da quello che ci racconta, sembra per suo marito essere legata molto probabilmente ad un problema relazionale, psicologico.

Comunque ora bisogna sentire in diretta il vostro andrologo di fiducia.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html ,

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Grazie
[#3] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Scusi per la banalità della mia domanda, ma mi è sorto un dubbio che mi martella nella mente. I problemi che sta avendo mio marito secondo lei sono risolvibili o potrebbero essere la causa di una infertilità?
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come avrà letto nei link indicati il problema è risolvibile ; al momento, se il disturbo sessuale di suo marito impedisce qualsiasi tipo di rapporto sessuale con relativa eiaculazione intravaginale allora ci possono essere anche "problemi di infertilità".

Cordiali saluti.