Utente 336XXX
Ho effettuato una decina di giorni fà, una RM e una RX lombosacrale della mia colonna a causa di forti dolori lungo il gluteo dx e la coscia dx che si sono manifestati da circa un mese. Premetto che sono un ragazzo di 27 anni alto cm.184 e che pratico attività sportiva dall'età di 10 anni, i primi 14 praticando arti marziali e gli ultimi 2 anni a causa di una caduta, che mi ha procurato una lesione al coccige, sono stato costretto a cambiare attività sportiva e quindi pratico attrezzistica. Il dolore si presenta quando devo camminare o devo stare molto in piedi. Ho provato a fare alcune fiale (3) di voltaren con muscoril senza ottenere dei risultati. Consultato il mio medico siamo arrivati alla conclusione di fare sia una RM che una RX lombosacrale ed il risultato che e venuto fuori e il seguente:
Per la RM, Raccordo clinico/anamnestico: Lombalgia di ndd.Tecnica:Indagine eseguita con apparecchiatura dotata di magnete a campo aperto dell’intensità di campo di 0,3 tesla utilizzando sequenze FSE (pesate in T1 e T2) e STIR, sui piani assiale traverso e sagittale. Referto:assenza di alterazioni di segnale nel contesto del cono midollare e della cauda equina. Riduzione della fisiologica lordosi del rachide lombare in condizioni di scarico funzionale. Regolare l'allineamento metamerico e l'ampiezza dello speco vertebrale. In -L4-L5 ed L5-S1:minima protrusione discale post. riduce lo spazio adiposo epidurale ant. Regolare il profilo discale post. nei restanti livelli esaminati. Piccolo angioma del soma di L1 (dt max 6 mm).
Per la RX il referto è: Spondilolisi e spondilolistesi di primo grado di L5. Iperlordosi lombare. Rachide in asse. Spazi intersomatici regolari. Per cercare di alleviare il dolore, attualmente sto facendo una cura per gg.7 di Medrol 16 e Mepral 20. Desideravo sapere la causa della formazione dell'angioma del soma che è risultato nella RM , visto che nel 2004 avevo effettuato la stessa RM e non si era riscontrata la presenza dell'angioma e se devo tenere sotto controllo lo stesso o devo provvedere alla sua eliminazione. Per quanto riguarda le cause del mio dolore, che parte dal fondo schiena e si propaga alla coscia ,devo attribuirlo alla deviazione del coccige o a qualcos'altro, visto che il medico mi esclude il dolore sciatico. Posso continuare a fare palestra? Grazie anticipatamente per l'attenzione prestata.
[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Sull'angioma, in via generale posso darle alcune informazioni. L' angioma non e' un tumore, non e' una malattia infiammatoria e neppure una malattia degenerativa.
Va considerata come una variante anatomica priva di significato clinico.
Traduzione: si tratta di una sorta di gomitolo di vasi creatosi nell'osso, all'interno del corpo vertebrale, per errore e non produce nessun danno (l'osso NON e' innervato).

E' sempre diagnosticato per caso in esami richiesti per problemi della colonna che dipendono da altre cause. Tende a mantenere nel tempo le stesse dimensioni. Nel suo caso andrebbero viste le immagini non solo RMN, ma anche Rx per escludere che non fosse gia' presente nel 2004.
I casi in cui puo' creare dei problemi sono rarissimi e riguardano angiomi giganti (diversi centimetri) che possono provocare per indebolimento un crollo del soma vertebrale oppure casi di espansione all'interno del canale con possibile compressione del midollo e/o delle radici.

Per quanto attiene la causa del dolore non si possono fare diagnosi a distanza via Internet. Posso solo dirle che in prima istanza non credo sia il caso di pensare all'angioma o al coccige, ma approfondirei con il suo ortopedico il problema principale rilevato nelle immagini: la spondilolistesi di L5 da spondilolisi.

Cordialita'
Dr. A Valassina
[#2] dopo  
Utente 336XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la velocità di risposta, il fattore angioma, (che già il nome preoccupa) nella sua risposta mi rasserena molto.Approfittando della sua gentilezza, come avevo scritto nella richiesta di consulto, deisideravo sapere, visto che ho il coccige deviato a causa della caduta, se potevo continuare a svolgere attività di palestra (attrezzistica e pesistica) e se esiste qualche tipo di fisioterapia adatta alla deviazione del coccige. Un affettuoso grazie.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non esiste alcuna terapia "per la deviazione". Possono essere indicate terapie per la coccigodinia (dolore al coccige), ma vanno stabilite dal suo ortopedico.