Utente 338XXX
Buongiorno,
a seguito di un intervento di stomia ho scoperto di avere due cisti di 5 cm nel rene sx, effettivamente già alcuni mesi prima di tale intervento avevo un leggero dolore non alla schiena ma al fianco sx, più che altro notavo che dopo poche ore di lavoro il dolore aumentava e richiedeva delle pause di riposo, mi sono fatto controllare le lastre da uno specialista e doppo alcune domande mirate tipo: c'è presenza di sangue nelle urine? urina frequentemente ecc. ma mi ha detto che le cisti non sono la causa del mio dolore. Attualmente il mio dolore e mutato in un dolore quasi continuo tipo torcicollo e si è localizzato alla stessa altezza ma dal fianco alla colonna vertebrale, è più invalidante rispetto al dolore precedente e sembra che l'unico modo per provare solievo sia quello di muovere la schiena cercando di ignorare il dolore in seguito provo una leggero solievo come di rilassamento che sembra assopire il sintomo, anche se dopo poco ricompare con le sue solite caratteristiche ... il dolore non dipende dal movimento o dalla posizione che assumo, potrei paragonarlo ad un vero e proprio torcicollo. premetto che in seguito ad un incidente da 30 anni ho una dismetria degli arti inferiori di 2 cm che correggo quasi sempre con un rialzo nelle scarpe. cosa posso fare, cosa potrebbe essere? nei prossimi giorni prenoterò una visita anche da un ortopedico ma non so se è un percorso corretto, potete darmi qualche consiglio.
Grazie Gabriele
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
in effetti è piuttosto improbabile che delle cisti di queste dimensioni medio-piccole possano essere in grado di causare dolore, anche se è quasi impossibile escluderlo con certezza. Nel suo caso vi sono degli evidenti presupposti di tipo ortopedico alla comparsa di dolori di origine vertebrale, che intuitivamente parrebbero più verosimili, ma anche qui una dimostrazione diretta ed inequivocabile risulta molto difficile. Concorderemmo con lei per l'esecuzione di una valutazione ortopedico-fisiatrica, quindi considereremmo di nuovo il caso dal punto di vista urologico, tirando le somme. Nel dubbio estremo si può pensare di svuotare le cisti per puntura ed apprezzare eventuali variazioni nel presentarsi dei disturbi.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la cortese e veloce risposta, provvederò nei prossimi giorni ad effettuare una visita specialistica da un ortopedico.
Gabriele
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signore,
le cisti renali possono causare disturbi perlopiù solo per due motivi, che risultano abbastanza ben individuabili già ad una semplice ecografia:
1) Poiché comprimono le vie urinarie, causandone la dilatazione;
2) Per il loro impegno di volume con compressione degli organi circostanti dell'addome, ma questo è verosimile solo per le cisti giganti (es. 15 cm) ed è comunque sorprendentemente una manifestazione abbastanza rara.
Questo per confermarle che cisti di 5 cm, senza apparenti dilatazioni delle vie urinarie rilevate all'ecografia, è molto difficile che possano causare dolore. Bisogna pertanto escludere con attenzione tutte le altre possibili cause.

Saluti