Utente 734XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 23 anni, ho un problema legato all'esposizione al sole che, per la prima volta, si è presentato nell'estate caldissima del 2003.
Se prendo il sole in viso circa l'80% delle volte (ad essere ottimisti) nell'arco delle successive 24 ore si scatena una sorta di follicolite, solo sul viso, nelle zone più grasse (mento in particolare ma anche fronte) molto acuta, la pelle sembra ustionata e sopra escono dei brufoletti molto piccoli che sembrano proprio acne e che mi ricoprono completamente le zone interessate.
Il dermatologo dal quale sono in cura da circa un anno mi ha fatto fare un foto test per vedere se la mia pelle poteva essere fotosensibile ma sono risultata un fototipo 3, quindi una pelle normale.
Qualche giorno fa, dopo essere stata al sole per circa 3 ore, mi è comparso questo sfogo ed ho scattato delle foto che il mio medico ha subito visionato.
Secondo lui non si tratta di acne di Maiorca perchè, dice, si manifesterebbe su altre parti del corpo e del viso (laterali), in questo caso sembrerebbe il manifestarsi di un fungo in seguito all'esposizione solare, ma che fungo ha un esito simile?
Per questo mi ha consigliato di usare, per detergere il viso, uno shampoo "Triatop" e mi ha detto di tornare tranquillamente al sole protetta da una buona crema solare per pelli acneiche come la mia.
(Premetto che il mio problema dell'acne, che comunque è indipendente da quest'altra sensibilità, è dovuto all'ovaio micropolicistico che sto curando con l'Androcur dal quale ho avuto ottimi risultati).
Due giorni fa, non potendomi più vedere così pallida, ho deciso di provare un autoabbronzante ma la reazione è stata pessima, uno sfogo ancora peggiore e che non mi è ancora passato, anzi, continua ad uscire e non so come calmare.
Detto ciò (spero di essere stata esauriente nel fornire una buona descrizione) avrei anche qualche domanda da porre:
- cos'ho?
- cosa posso fare?
- anche gli autoabbronzanti sono nocivi in questi casi?
- usare uno shampoo per detergere il viso è un bene e perchè?
- ci sono altri esami che posso fare o altre possibili diagnosi?
- si tratta di un'allergia?
- può peggiorare?
- esistono centri specializzati per questi problemi?
Nell'attesa e nella speranza di una risposta porgo i miei più cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Credo sia difficile darle un consiglio anche se la descrizione è accurata perchè in Dermatologia è fondamentale la componente iconografica( foto- immagini) e visiva delle lesioni in atto.Prorpio perchè presenta un quadro clinico dato da varie problematiche il consiglio è di farsi valutare nuovamente da un Dermatologo nella sede opportuna ad una valutazione globale della sua situazione.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 734XXX

Iscritto dal 2008
Si, immaginavo che sarebbe stato difficile commentare il mio problema, purtroppo il mio dermatologo non ha un recapito immediato, solo una mail che ovviamente non legge quotidianamente, al telefono risponde la segretaria la cui massima disponibilità è fissarmi un appuntamento per la settimana successiva...insomma..anche questa volta ho dovuto far fronte al mio problema con la farmacista perchè non c'è stato modo di farmi vedere...semplicemente penoso, ad ogni modo la ringrazio per l'attenzione e spero tanto di risolvere il problema prima o poi, anche se sono un pò stanca..
Un'ultima domanda, esistono centri specializzati per questi problemi legati all'esposizione al sole?
E in linea generale, che fungo potrebbe scatenare, in teoria, una follicolite come la mia?
Grazie ancora!
[#3] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Non non credo prorpio possa essere un fungo. Credo che l'indagine specialistica deve approfondire le dermatosi fotoesposte e da fotosensibilità!!