Utente 808XXX
Salve,ho 47 anni e soffro spesso di cervicali.
Ca 4 mesi fa ho inziato ad avere un forte dolore alla spalla soprattutto durante le ore notturne. Curato con antinfiammatori il dolore si è attenuato ma comunque permane e in certi casi mi vengono forti fitte e sento uno schiocco alla spalla come se si "spostasse". Il movimento del braccio se provo ad alzarlo dietro alla schiena è decisamente limitato dal dolore, stessa cosa se provo ad alzarlo sopra la testa. Mi è stata quindi ordinata una risonanza di cui allego esito: Aspetto ipertrofico dell'articolazione acriom claveare con acriom in posizione bassa il sottile film fluido nella borsa subacriomdeltoidea. Cisti sub condrale della testa omerale con nucleo calcifico sotto coracoideo. Aspetto tendinosico del tendine sovraspinato senza focali riduzioni di calibro, sostanzialmente nei limiti i restanti tendini della cuffia, nei limiti i cercini glenoidei. Vorrei capire , se è una cosa che si andrà a risolvere completamente e come si interviene di solito per trovare una soluzione.
Grazie
Tiziana
[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Rispondo punto per punto:
1. Aspetto ipertrofico dell'articolazione acriom claveare con acriom in posizione bassa il sottile film fluido nella borsa subacriomdeltoidea = è questa una patologia dell'articolazione A/C (acromion claveare) con alterazione del normale aspetto e dei tessuti cartiaginei; legga il link: http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/1751-artrosi-acromion-claveare-spalla.html
2. Cisti sub condrale della testa omerale con nucleo calcifico sotto coracoideo = è un aspetto del tessuto osseo sotto la cartilagine della testa omerale e corrisponde ad una diminuita consistenza
3. Aspetto tendinosico del tendine sovraspinato senza focali riduzioni di calibro = è una sofferenza del tendine della CDR (cuffia dei rotatori); legga il linkhttp://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/1722-lesioni-cuffia-rotatori-cdr.html
4. sostanzialmente nei limiti i restanti tendini della cuffia, nei limiti i cercini glenoidei = qui tutto OK
Vorrei capire , se è una cosa che si andrà a risolvere completamente e come si interviene di solito per trovare una soluzione = il mio consiglio è quello di affidarsi ad un chirurgo della spalla poiché la patologia è complessa e va studiata bene per stabilire una corretta terapia.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 808XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio moltissimo per le informazioni e per le interessanti letture.
Seguirò sicuramente il suo consiglio affidandomi ad un buon medico
Cordiali saluti