Utente 733XXX
Gentili dottori, vi scrivo per parlarmi di un mio problema legato probabilmente ad una predisposizione ereditaria alle vene varicose(ne soffre mia madre e ancor prima mia nonna).
Ho 21, vivo da sola, studio e lavoro, conduco uno stile di vita intenso e stressato e la sera, in special modo in questo periodo, sento tantissima stanchezza alle gambe con, a volte, conseguente gonfiore delle medesime e dei piedi. Ho inoltre molte vene evidenti su entrambe le gambe. Poichè sono sicura che fra qualche tempo si manifesterà un fenomeno più importante, Vi chiedo se c'è una possibilità di prevenzione o se sono già irrimediabilmente "segnata" dai geni materni..
Dovrei cambiare stile di vita? Seguire una dieta appropriata, fare sport?grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
La familiarità è purtroppo un importante fattore di rischio per le flebopatie, che d'altra parte si calcola interessino circa la metà delle donne italiane.
Fa molto bene a preoccuparsi ora della valutazione della sua condizione, poichè è in questa fase che, ove venisse riconosciuto un iniziale quadro di insufficienza venosa, è possibile mettere in atto le misure preventive ed eventualmente terapeutiche con i migliori risultati non solo funzionali ma anche estetici, facendo ricorso a trattamenti per lo più non invasivi.
I consigli da poter offrire sono innumerevoli, ma ovviamente il primo è quello di sottoporsi ad una valutazione specialistica diretta, nel corso della quale potrà ottenere tutti quelli più adatti al suo caso.
[#2] dopo  
Utente 733XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dr.Piscitelli, consapevole anch'io della familiarità della malattia, almeno mi ha dato una speranza sulla sua prevenzione. Mi chiedevo se Lei mi potesse consigliare qualche specialista nella provincia di Firenze.
Grazie.