Utente 340XXX
Ho subito, verso la fine del 2012, un infortunio alla spalla destra: mentre praticavo arti marziali, ho colpito con una sciabola di legno un ostacolo. Il contraccolpo fu violento e, dalla risonanza magnetica effettuata a seguito della visita di un ortopedico, risultò che mi ero procurata microfratture alla testa dell'omero in corrispondenza della cuffia dei rotatori. Risultava anche un versamento nella parte della spalla vicino alla scapola (non ricordo il termine tecnico e non riesco al momento a trovare il referto). Dopo tre mesi dall'infortunio, pur non avendo recuperato completamente la mobilità dell'arto e accusando ancora dolore, ho preferito chiudere la pratica con l'assicurazione della palestra dove era avvenuto l'incidente. Il dolore non è ancora cessato.
Ora, accusando dolore e formicolio nella parte mediale della mano destra da circa un mese, mi sono recata dal mio medico di base il quale mi ha richiesto una ecografia del polso per presunta tendinite. Il medico che ha effettuato oggi l'ecografia ha affermato che non vi è tendinite, né compressione del nervo ulnare a livello del canale di Guyon, ma consiglia una elettromiografia per verificare se vi sia una neuropatia a carico di tale nervo con causa localizzata non nel polso, ma altrove. E' possibile che ci sia un legame tra la situazione attuale e l'infortunio occorsomi da poco più di un anno? O piuttosto è più probabile che i due episodi siano totalmente slegati e che il mio stato attuale dipenda piuttosto dal fatto che per ore e ore ogni giorno lavoro al computer? E' opportuno che, quando andrò tra pochi giorni a far vedere il referto al mio medico, io richiami la sua attenzione sulla possibilità che vi sia un collegamento tra i due episodi o non è rilevante?
[#1] dopo  
Dr. Francesco Nicolosi
24% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Da quello che lei racconta sembrerebbe proprio che i due episodi siano slegati, non potendo fare un esame obiettivo risulta difficile capire dove comincia l'uno e finisca l'altro o viceversa.Esegua la Emg come prescritto e la completi se il suo medico e d'accordo con una rx del tratto cervicale, per verificare lo stato delle vertebre e la loro posizione.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Grazie! Seguirò il suo consiglio