Utente 712XXX
Gentile dottore,

Mio marito di 58 anni (altezza 1.70/ peso : 69 kg) nel 2006 è stato sottoposto ad un intervento chirurgico di plastica inguinale destra Trabucco con posizionamento di rete in polipropilene. Da allora accusa saltuariamente dei dolori nella zona in cui è stato operato e permane un rigonfiamento. 15 giorni fa ha eseguito un’ecografia, il referto è il seguente:
Regolare e continua appare l’ecostruttura, senza evidenziate raccolte. E’ presente une solitaria formazione linfonodale di aspetto reattivo in corrispondenza circa dei vasi femorali con dimensione massima pari a 0,70 cm. Riguardo alla tumefazione sovrapubica dx evidente, ad essa corrisponde formazione ovalare a contorni netti e regolari con dimensione massima pari a 3,00 x 1,78 cm, l’ecostruttura è iperecogena, omogenea con echi molto fissi.
Il chirurgo qualche giorno fa l’ha visitato, ha rilevato anche lui in regione inguinale dx una tumefazione profonda oblunga mobile, non modificabile al colpo di tosse, non riducibile. Didimi in sede. Sulla base della visita e dell’ecografia ha detto che non si tratta di una recidiva e di prendere dei fans in caso di dolore.
Vorrei sapere se questa tumefazione è normale e se secondo Lei è il caso di fare altri accertamenti.
Ringrazio per l’attenzione, cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
Con un consulto Internet è impossibile aggiungere ulteriore contributo ad una diagnosi clinica e strumentale fatta con un controllo diretto del paziente e dell'esame strumentale da parte del chirurgo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Difficile esprimere un parere a distanza, il linfonodo non ha dimensioni patologiche, i dolori possono o meno essere correlati alla presenza della tumefazione che potrebbe corrispondere a materiale protesico (la rete o il plug se usato)o a un ematoma organizzato..in assenza di ernia recidiva l' indicazione chirurgica non e' evidente, tuttavia ovviamente il caso va valutato direttamente come correttamente ha fatto dal chirurgo. Auguri!
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tuttavia poichè il collega per modestia non l'ha fatto le allego io
un articolo per un approfondimento pubblicato su questo sito

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=36698
[#4] dopo  
Utente 712XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio i dottori per l'attenzione e le risposte. Mi permetto di porre due ultime domande. Il chirurgo ha ipotizzato un funicolo: di cosa si tratta esattamente?Inoltre, è possibile che durante l'intervento i tessuti siano stati ricuciti male, creando una grinza?
Grazie. Cordialmente.