Utente 180XXX
Cari dottori buongiorno.

Sono un ragazzo di 23 anni che presente lieve varicociele a sx da ecografia:

DIDIMI, REGOLARI PER FORMA E DIMENSIONI, A STRUTTURA TENUEMENTE ECOGENA ED OMOGENEA, NORMALMENTE UBICATI NEL SACCO SCROTALE.
IL FLUSSO ARTERIOSO(A.SPERMATICA E I SUOI RAMI, A.DIFFERENZIALE E I SUOI RAMI, A.CREMASTERICA E I SUOI RAMI)SI MOSTRA, IN AMBEDUE LE GHIANDOLE, LAMINARE, DIFASICO.
A SINISTRA SI APPREZZA UNA MODESTA DILATAZIONE DEL PLESSO VENOSO PAMPINIFORME( RAMO DELLA VENA SPERMATICA CON DIAMETRO INFERIORE A 3 MM, CIOE'' 2.8 MM), IN SEDE SOTTO TESTICOLARE CON PRESENZA DURANTE LA MANOVRA DEL VALSALVA, DI UN REFLUSSO, A CARATTERE NEGATIVO, NON SI APPREZZANO REFLUSSI INVECE, IN SEDE DEFERENZIALE E SOTTO TESTICOLARE.
A DESTRA NON SI APPREZZANO ECTASIE VASALI, NEI LIMITI DURANTE LA MANOVRA DI VALSALVA.

CONCLUSIONI: VARICOCELE SINISTRO II GRADO


La mia domanda è, visto che svolgo ciclismo in maniera amatoriale secondo lei questo tipo di sport che mi porta a stare seduto diverse ore su una superficie semi rigida (sellino in gel) potrebbe provocare peggioramento della mia situazione odierna?

lei cosa mi consiglia, continuare regolarmente oppure non praticare più la disciplina?

Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

il varicocele è una patologia vascolare che provoca nella maggior parte dei casi infertilità, quindi a scopo preventivo dovrebbe eseguire un esame seminale secondo i criteri WHO 2010 e un dosaggio ormonale per valutare l'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi e quindi consultarsi con lo specialista per valutare come procedere.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Maretti, che mi ha preceduto, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
[#3] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera, grazie per le vostre risposte.
Quindi leggendo la relazione dell'ecografia possiamo dire che il mio varicocele è una situazione grave o meno?

grazie
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

possiamo intendere dal referto solo che è un: "VARICOCELE SINISTRO II GRADO".

Ritorni a questo punto alla lettura consigliata.

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Caro dottore,

in precedenza (5 mesi fa quando ritirai il referto) un suo collega del sito mi disse:

caro signore,
quel varicocele non significa nulla, ce lo ha la maggioranza delle persone. E' dal III grado in poi che in 1/3 dei portatori può dare problemi alla produzione di spermatozi.
Faccia controllo far 5 anni e stop. Vita normale.

Ora quindi secondo lei come dovrei procedere? Devo fare nuovi controlli come l'esame del liquido seminale?

saluti.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quello di ripetere l'esame del liquido seminale è una cosa saggia da fare perché quello da lei qui pubblicato non sembra seguire le indicazioni date dall'OMS o WHO nel 2010.

Un esame del liquido seminale attendibile è un primo passo andrologico per prendere una decisione terapeutica, soprattutto se di tipo chirurgico.

Secondo passo poi sentire in diretta un andrologo od urologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Ancora un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

segua le indicazioni del collega dr. Beretta e proceda co esame seminale secondo WHO 2010 ed eventuali dosaggi ormonali come precedentemente consigliato e quindi si confronti con lo specialista.

Ancora cordialità
[#8] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera dottori,
allora ricapitolando, secondo voi e meglio effettuare l'esame del liquido spermatico e poi recarmi con i valori dallo specialista? oppure vado prima dallo specialista e faccio decidere a lui come procedere?

Come conviene secondo il vostro parere?

grazie, e buonaserata
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Entrambe le prospettive da lei accennate sono condivisibili, la seconda prospettiva è quella più saggia!
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

segua i saggi consigli del dr Beretta.

Ancora cordialità
[#11] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Vi ringrazio.
Buonasera.