Utente 541XXX
Carissimi dottori, scusate se approfitto della vostra disponibilità.
E’ da un po’ di tempo che ho notato e la mia sensazione è che mio figlio di anni 7 (sette) ha i testicoli gonfi. Ho chiesto più volte se abbia dolori ma la risposta è sempre negativa.
Ultimamente mi è stato detto da un amico che i testicoli possono morire e7o seccare, adesso inizio a preoccuparmi, nell’ultima visita pediatrica, mio figlio non si è fatto visitare né ha mostrato i testicoli alla pediatra. Debbo preoccuparmi? Esiste un urologo o andrologo pediatrico? a quale specialista mi debbo rivolgere? Potete darmi qualche consiglio? Cordiali saluti, grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,capisco le preoccupazioni di un padre ma non raccoglierei le notizie da amici in relazione ad eventuali essiccazioni o atrofie testicolari...Piuttosto,come Lei suggerisce,se é così preoccupato,mi recherei in qualsiesi reparto o pediatrico o chirurgico che,perlomeno in prima istanza,potra chiarire il quadro clinico.E',comunque,molto difficile che una sofferenza testicolare non venga avvertita da un bambino di 7 anni,in quanto generalmente dolorosa.Altro non credo si possa affermare senza visitare...Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,
d'accordo con il dottor Izzo le consiglierei di andare a far vedere il bambino in un ambulatorio di Pediatria o di Urologia ove le potranno chiarire ogni sorta di dubbio in merito
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 541XXX

Iscritto dal 2008
carissimi dottori, come sempre ringrazio tutti Voi per la disponibilità e la cordialità che avete nei confronti di tutti noi lettori, ma soprattutto per l'attenzione che avete nei nostri confronti. Venerdì ho nuovamente l'appuntamento dalla pediatra. ne ho parlato con mio figlio spiegandogli che anche Voi ci avete consigliato che deve sottoporsi a visita medica e debbo dire che mi sembra convinto di ciò. Dopo la visita sto valutando di farlo visitare anche da un urologo. Vi ringrazio veramente di cuore. Grazie a tutti.
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
ci mantenga informati se le fa piacere
[#5] dopo  
Utente 541XXX

Iscritto dal 2008
carissimi dottori, sono stato dalla pediatra e con molta fatica è riuscita (in parte) a visitare mio figlio. Ci ha detto di recarci da un chirurgo pediatrico poichè il testico sx presenta un accumulo di vasi. Il testicolo dx non è riuscita a visitarlo, dovrà farlo il chirurgo. Sarà preoccupante questa prognosi? Ma come mai mio figlio non lamenta dolori? saluti. grazie
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se la pediatra non riesce a visitare compiutamente Suo figlio,é evidente che non si possa porre una prognosi ed una diagnosi.Attendiamo aggiornamenti dalle prossime visite.Cordialità.
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il fatto che il bambino non abbia dolori particolari, che la pediatra non abbia rilevato niente di evidente alla osservazione e alla parziale visita dei testicoli ( salvo la dilatazione venosa) dovrebbe essere abbastanza tranquillizzante circa la presenza di fatti urgenti.
In base alla mia esperienza eviterei di "costringere" il bambino ad un'altra visita chirurgica magari "forzata" che si può accompagnare a contrazioni muscolari, pianti, tentativi di divincolarsi e quindi difficoltà per il chirurgo a capire bene come stiano i testicoli ( a meno di una grande abilità persuasiva del medico stesso).
Forse sarebbe più utile lasciar passare un po' di tempo, in maniera tale da tranquillizzare il bambino e, dopo l'estate, magari organizzando una visita pediatrica o urologica per altri motivi, cercare di valutare la situazione genitale con maggiore precisione
Utile potrebbe essere una ecografia testicolare, che per i bambini , spesso, è come un gioco con una sonda che gli tocca i testicoli e glieli fa vedere sullo schermoe non con dita che lui potrebbe considerare "pericolose"
cari saluti

[#8] dopo  
Utente 541XXX

Iscritto dal 2008
siamo stati oggi da un chirurgo pediatrico, lo stesso ha diagnosticato che non si tratta di vene ma bensì, secondo lui potrebbe trattarsi di un'ernia. Ci ha consigliato di sottoporlo a intervento chirurgico. Ho però preso appuntamento con un'altro chirurgo. Ha deciso volontariamente mio figlio di sottoporsi a visita medica (forse perchè ha sentito che dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico). Chiederò però di fare un'ecografia per come è stato consigliato dal dott. Pozza. Vi terrò aggiornati. grazie di cuore.
cari saluti