Utente 345XXX
salve a tutti
ho 25 anni, peso 75-76kg per 1,75cm
pratico attività fisica (sala pesi), seguo una dieta più o meno corretta (a zona), non fumo, bevo ogni tanto qualche super alcolico o birra (venerdì o sabato sera, 3-4 volte al mese) vengo da una ex-situazione di obesità (5 anni fa pesavo 20kg in più)
assumo proteine in polvere (da almeno 5 anni), carnitina, multivitaminici e grandi quantità di vitamina C (sia da compresse che da alimenti)

Vi scrivo per parlarvi della mia attuale situazione
da circa un anno e mezzo (ho aspettato troppo?) ho notato vari sintomi a cui inizialmente ho dato poco peso, fino a quando quest'inverno non hanno intaccato la mia vita sessuale

inizialmente, ho sofferto di forti disturbi del sonno, difficoltà di concentrazione e di memoria, negatività sia sul lavoro sia sulla vita privata (che mi ha portato a interrompere una relazione di quasi oltre 3 anni), tutti disturbi che continuo a trascinarmi tutt'ora
in aggiunta ho notato che, da ottobre 2013 in poi, nonostante una nuova relazione con una ragazza molto attraente, soffro di problemi anche a livello sessuale:
diminuzione del desiderio,
diminuzione della stimolazione sessuale visivo-tattile
erezioni meno "potenti" e durature (con facilità di perdita erettiva)
erezioni spontanee rare (praticamente solo al mattino o durante la notte)
diminuzione dell'eiaculazione e orgasmi molto più difficoltosi (nel raggiungimento) e a volte addirittura assenti

inizialmente pensavo fosse solo un periodo "no" della mia vita, che necessitassi semplicemente di nuovi stimoli, di cercare più serenità sia lavorativa che nella vita privata..
qualche passo in avanti l'ho fatto, ma ancora siamo ben distanti dalla situazione che avevo, normalmente, fino a due anni fa

poi stamattina ho casualmente trovato un articolo sulla diagnosi, sintomi e terapia dell' "Andropausa" e tutti i sintomi da me percepiti sono tra quelli descritti tra le cause di questa patologia (non so se posso mettere il link, nel caso lo aggiungerò in seguito)

possibile che io soffra di una patologia simile, a 25 anni?

a breve andrò dal medico curante e nel caso chiederò una visita da un andrologo

grazie per eventuali risposte, M.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,invece di confondersi le idee con cervellotiche paure (l'andropausa non può riguardare un giovane di 25 anni...),come ha saggiamente intuito,consulti un esperto andrologo che,anche alla luce del sensibile dimagramento,sappia porre una diagnosi clinica generale e genitale,sia dal punto di vista riproduttivo che sessuale.
Le erezioni spontanee non hanno alcun valore né diagnostico né prognostico...
Cordialità.