Utente 333XXX
buongiorno, sono 5 mesi che sono bloccata in casa a causa di un dolore persistente e continuo alla fossa iliaca dx...ho ricevuto 15 diagnosi diverse e seguito tutte le linee indicate.fatto molteplici esami..tutto nella norma. la maggior parte dei medici non è stata in grado di ammettere il fallimento della diagnosi e qs tutti mi hanno abbandonato delegando la rogna a qualcun altro. sono molto incavolata. a qs punto ho pensato di fare una pet... così vediamo quale dei miei visceri, organi, vene, nervi, etc mi sta dando il problema...
c e un dottore, al quale mi sono affidata, che è daccordo ma sta procrastinando in attesa dell esito di alcuni esami che ho GIÀ FATTO 2 mesi fa e che hanno dato risultati negativi(coprocultura, esame urine.nb ho già anche fatto una colonscopia con biopsia, negativa)

quello che vorrei sapere è se è possibile privatamente prenotarla presso qualsiasi struttura ospedaliera che abbia il macchinario o se serve comunque un foglio scritto dal medico che la prescriva...
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente sinceramente nel suo caso ritengo sia più utile una tac oppure una risonanza magnetica, riguardo alla sua domanda è ovvio che è necessaria una presrizione del suo curante con il quesito che si vuole indagare.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
buongiorno, in realtà il dottore me l'ha prescritta..spero vivamente che porti ad un risultato.
ho fatto sia la tac che la rm addome.
nulla di anormale, tutto ok.
se ha voglia di studiare un caso clinico, eccomi!
non ho ancora trovato un medico in grado di aiutarmi, restano tutti spiazzati...si immagini che gioia avere un dolore invalidante e fisso senza una diagnosi!e li, fossa iliaca dx, legamento inguinale e zona lunare...
grazie della cortese e tempestiva risposta!
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, gli esami svolti sono già molto esaustivi, se la sintomatologia persiste, si sottoponga eventualmente anche alla attenzione di un terapista del dolore.
Auguri
[#4] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
no, questo dolore ha un'origine e fortunatamente per me non si tratta di un cancro o malattie degenerative, quindi deve avere una soluzione diversa.
sta solo a trovare la causa!
la ringrazio dottore per la sua cortese risposta, qs disponibilità è ciò che i pazienti giustamente cercano
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, purtroppo o fortunatamente non tutti i dolori hanno necessariamente una causa organica evidenziabile con gli esami strumentali, questo non vuol dire che chi manifesta una sintomatologia come la sua si inventi il tutto o sia solo frutto della propria immaginazione, esistono infatti delle cause funzionali non perfettamente oggettivabili che possono essere causa di una sintomatologia come la sua e gli specialisti della terapia del dolore sono attrezzati a gestire anche problematiche di quel genere.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
buongiorno, mi sento di riscrivere xke spesso molti pazienti si rivolgono ai medici quando hanno dolori ma appena hanno una diagnosi non la pubblicano online...più volte in qs mesi ho letto descrizioni di sintomi come i miei ma mai ho letto la soluzione.
gentile dottore, disturbo funzionale e una sorta di depressione sono ql che mi hanno detto alcuni medici che mi hanno visitato. ma mi conosco e conosco il mio corpo. infatti appena mi sentivo dire qs cose cambiavo medico. con qs non voglio assolutamente accusare lei, che è di la da un monitor, e che è stato disponibile a rispondere, lo scrivo x pazienti che come me stanno passando un calvario.

oggi ho fatto la pet/tac come volevo e chiedevo da tempo.
hanno trovato un corpo estraneo nel punto in cui sento male. anzi,2.me lo hanno anticipato e non capiscono di che si tratti, ora farò una RMN cn contrasto x chiarire meglio.
ho già sentito e fatto vedere la prima immagine al mio medico, colui che ha dimostrato di ascoltare il paziente e non di pontificare. abbiamo"festeggiato" insieme....5 mesi sn passati e ho speso più di 7 Mila euro tra cure,visite e farmaci.
cari utenti, cercate dottori disposti ad ASCOLTARVI, e non fatevi intimorire...ma siate anche obiettivi!
[#7] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente, probabilmente i colleghi sono stati ingannati dal referto negativo della precedente TC.Mi spiego:questa nuova TC sarà stata eseguita con le stesse modalità della. precedente e l'aggiunta di PET non ha aggiunto nessun altro elemento.
Infatti il corpo estraneo non avendo attività metabolica non è evidenziato dalla captazione PET.
Scusi la curiosità ma di cosa si tratta ?
Saluti
[#8] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, il disturbo funzionale non vuol dire affatto problema depressivo e il corpo estraneo di cui lei parla con una risonanza magnetica fatta a regola d'arte o ben interpretata poteva essere diagnosticato. Per cui ritengo che almeno per quanto mi riguarda, la non disponibilità ad ascoltare ed a intimorire il paziente è un atteggiamento nel quale non mi riconosco affatto. Credo tra l'altro che per noi medici che ascoltiamo le vostre problematiche senza potervi visitare, l'obiettività nel valutare sia una sicura priorità.
[#9] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
gentile dott sforza, la invito a rileggere il mio scritto dove si evince che non solo ho differenziato il disturbo funzionale dal disturbo depressivo ma ho anche specificato che quanto scrivevo non riguardava lei come ho evidenziato"al di la di un monitor"... dicevo appunto che i dottori spesso non ascoltano, cosa invece fondamentale.
caro dott pennetti, non ho mai detto di aver fatto una tac... infatti qs e stato un altro problema... "la RMN non evidenzia nulla, quindi non c e niente" nessuno ha pensato di indagare meglio....ero io che ero matta!
attualmente non riescono a capire precisamente di cosa si tratta, molto prob dovrò effettuare una RMN con contrasto, aspetto notizie questa sett entrante....devo dire che sto notando una grande curiosità da parte dei medici che mi stanno seguendo, perché la rappresentazione di tutto è stata assolutamente anomala:)
le comunicherò il tutto quando avrò dei referti certi.
molto probabilmente cmq sarò da operare.

cmq ribadisco senza rivolgermi a nessuno in particolare, che i medici dovrebbero imparare a volte ad esaminare il loro atteggiamento, scendere un po' dal "piedistallo"ed ad ASCOLTARE i pazienti xke la professione che hanno scelto è lodevole e giusta quando si è al servizio del malato. invece la maggior parte si comporta in modo"irraggiungibile"e fin troppo dotto.
io per fortuna dopo 5 mesi e una quindicina di medici ne ho trovato uno che 1:ragiona su quello che gli dico
2risponde alle mail anche nei weekend e feste comandate
3non ragiona solo in base alla sua specialistica ma tiene in considerazione tutto il corpo(cosa fondamentale, che non fa più nessuno!!!!!!)
4prima di esprimersi, indaga

e invito i pazienti a non essere precipitosi e maleducati ma a non aver paura di dire quello che pensano, xke almeno in certi campi e fondamentale l eccellenza!!
ringrazio delle cortesi risposte, vi comunicherò l esito definitivo!!
[#10] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
scusi dott pennetti, rileggendo ho capito xke mi ha parlato di tac... ho confuso il nome dell esame nelle spiegazioni antecedenti alla penultima x colpa della concitazione, era una eco
[#11] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Ok grazie! Credevo di essere stato poco attento.
[#12] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, le sottolineo che lei ha messo il disturbo funzionale e una sorta di depressione sullo stesso piano, ora mi dice che distingue le due cose e mi fa piacere, poi mi specifica che il fatto che i dottori spesso non ascoltano, non riguarda me e mi fa piacere. A questo punto io le aggiungo senza alcuna polemica e non mi riferisco a lei e sottolineo, non mi riferisco a lei, che spesso anche i pazienti a volte e (non spesso) non vogliono farsi guidare dai medici e vogliono procedere solo su un percorso che desiderano seguire. Ritengo sia quindi fondamentale da parte dei medici ascoltare le richieste o le domande degli ammalati, ma altrettanto indispensabile sia da parte dei pazienti ascoltare le risposte dei sanitari indipendentemente da ciò che vogliono sentirsi dire. Ora visto, che ci dice che finalmente con la pet tac la hanno scoperto un corpo estraneo nel punto esatto che le cagiona dolore, ma la pet non aggiunge nulla alla tc o rm con mezzo di contrasto per ciò che riguarda l'identificazione dei corpi estranei, sono sereno che le attueranno finalmente la giusta terapia.
Auguri per il buon esito.
[#13] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
no no, io ho detto che tra le diagnosi che mi hanno dato c erano il disturbo funzionale E la depressione. che sono poi la maggior parte delle risoluzioni che i medici danno quando non riescono a trovare una causa. parlando con persone fuori dal vostro ambito girano battute riguardo qs argomento tanto è usuale.
nel mio caso specifico sono stata letteralmente imbottita di farmaci, paracetamolo, oppiacei, ibuprofene, coadiuvanti SNC, sertralina, muscoril, varie ed eventuali x apparato digerente.... ho seguito tutti, ascoltato, preso quello che mi hanno detto...quando una cura non dava esiti arrivava puntualmente la diagnosi funzionale o depressiva.
e vero, taluni pazienti possono essere un po' ostici, potremmo disquisire a lungo dei pro e contro di ogni lavoro, però alla fine sono loro quelli che soffrono.
la mia personale esperienza evidenzia tuttavia un alta percentuale di incompetenza dettata esclusivamente da "arroganza" e di qs me ne dispiaccio, tanto da volerla comunicare su un sito dedicato come spunto di riflessione.
per dovere presso chi non sa dove"sbattere la testa" e per vostra gentile richiesta e curiosità, vi aggiornerò sull esito, magari scopriremo una banalità...
nuovamente grazie!
[#14] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
x chiarire, ora, salvo miglior chiarezza data da un ulteriore ed ennesima analisi della mia RMN precedentemente effettuata, e dopo il ritiro dei referti definitivi della pet/tac, mi attenderà la RMN con contrasto
[#15] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Senza volere sottovalutare la sua esperienza negativa, e quindi il risentimento verso la classe medica,con molta serenità vorrei esprimerle il mio parere.
Personalmente non mi ritengo un medico sul "piedistallo" avendo mostrato sempre molta attenzione e disponibilità nei confronti dei pazienti.Consideri che il mio motto ,nei casi clinicii più impegnativi
e' stato che al paziente bisogna sempre credere se persistono sintomi nonostante la negatività delle indagini.Inoltre ho sempre criticato i colleghi che senza supporto di indagini "sparano diagnosi".Nel suo caso non ci sarà stata enpatia con i colleghi ma comunque l'hanno visitata e prescritto esami(eco,RM etc..) e non avendo nessun elemento clinico,quantomeno di sospetto,si sono orientati per un disturbo funzionale.Badi bene che non è una diagnosi di "comodo"ma è corretta in assenza di una causa organica.
Capisco che soffrire e sentirsi dire "lei non ha nulla" non fa piacere ma consideri che un medico ha la necessità di elementi per indirizzare la terapia.
Non sempre e' facile (siamo uomini).
Abbandoni la sua diffidenza e consenta a chi la segue di assisterla al meglio(fatta salva la competenza e disponibilità )
Saluti
[#16] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, condivido alcune delle cosa espresse da lei altre meno, ma ci inoltreremmo in una discussione con la quale probabilmente ognuno rimarrebbe del proprio parere. Sulla sua conclusione, magari scopriremo una banalità, desiderei augurarglielo ma poi avremmo sconfessato la causa organica del suo dolore. Quindi come già detto precedentemente, mi piacerebbe auspicarle che avendo diagnosticato un corpo estraneo nel punto esatto del suo disturbo, la rimozione dello stesso potrà restituirle il pieno benessere.
Saluti