Utente 345XXX
Mi spiego meglio. E' dalle medie che come ogni ragazzo prendo nota delle misure in erezione e durante la seconda/terza media a 12/13 prendendo le misure in erezione queste erano poco sopra i 12 cm. Ora, a quasi 25 anni sono 12,5 cm, ovvero non è cambiato assolutamente nulla durante tutto il periodo dello sviluppo. Dato che durante il periodo delle medie ho avuto una seria infezione che ha portato ad una attaccatura della pelle del prepuzio al glande che l'urologo dell'epoca provo a recuperare però si ripresento e dovetti procedere alla circoncisione il 2° liceo poco prima del mio 16° compleanno, volevo chiedervi se questo poteva aver influito sulla praticamente assenza di sviluppo dell'organo in questione. So che sono enormemente in ritardo nel porre questa domanda ma solo di recente ho letto della possibilità che un "trauma" in età dello sviluppo come l'infezione che mi ha causato una fimosi serrata per anni prima di accorgermene e la successiva circoncisione potevano causare "problemi" nel normale sviluppo del pene.
In più leggendo qui e la, so che come fonte questa non è molto affidabile, lessi che se durante l'erezione si tocca al di sotto della pelle dell'inguine in corrispondenza dell'attaccatura col pene e si sente come se il pene proseguisse al di sotto della pelle, scusate la pessima descrizione, voleva significare che vi era ancora corpo cavernoso che doveva, per così dire, "uscire", quasi a dire che lo sviluppo doveva ancora terminare, cosa che a me è presente anche toccando vigorosamente al di sotto dell'attaccatura del pene. Diciamo che queste due informazioni mi hanno messo questa pulce nell'orecchio ed è per questo che mi rivolgo a voi. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il suo pene è normale. E wquello che ha letto è sbagliato. La paura di averlo piccolo nasce alla pubertà, e lei non fa eccezione, difatti ha preso a misurarlo e qwuindi ad entrare in ansia. L' ansia accorcia il pene come l' acqua fredda, provare per credere. Probabilmente è per questo che non l' ha visto crescere come si deve: il pene cresce come l' ansia, e l' ansia lo fa piccolo. Per scrupolop senta collega dal vivo ed ev. uno psicologo.