Utente 211XXX
Gentilissimo dottore sono Andrea 36 anni . sono stato operato di ernia inguinale dxcon anestesia spinale . Il dottore inizialmente pensava fosse una punta d ernia ma ha detto che quando ha aperto l ernia era bella grossa e ha dovuto mettere una rete più grande di quello che si aspettava. Ora sono passati tre giorni e il dolore della ferita è diminuito , anche se molto gonfia... quello che mi ha preoccupato e che dopo tre giorni dall intervento ho notato sulla radice del pene una macchia violacea, e improvvisamente il mio pene ha assunto una forma rotonda come una vera pallina da tennis. Impaurito ho chiamato il medico chirurgo che mi ha operato e mi ha invitato ad andare presso il suo studio per visitarmi. Dopo avermi visitato mi ha tranquillazzato dicendo che il tutto era dovuta alla reazione dell anestesia che ha dovuto fare anche in quella zona ( io mi ricordo solo la spinale anche se cmq ero stordito e non ricordo nulla) Questo colore violaceo si estenderà su tutto il pene nei prossimi giorni. Mi ha ordinato flaminase compresse 2 al giorno per una settimana... Ora volevo chiederLe a Lei e' possibile tutto questo??? ho parlato con un anestesista su internet il quale mi ha detto che per lui escluderebbe tutto ciò e che l anestesia secondo lui va via dopo poche ore e che quel problema invece è dovuto alla rete che fa compressione su alcuni vasi che passano nel funicolo e che se cosi dovrei essere rioperato... Questo ora mi ha allarmato molto,,,, non so se credere al mio chirurgo o a questo anestesista ... In attesa di una risposta colgo l occasione per porgerVi i miei più cordiali Saluti...
A presto e grazie mille
Andrea

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Credo si possa trattare di un'ematoma, evenienza piuttosto frequente in interventi di questo tipo, che in genere richiede solo un po' di tempo per riassorbirsi. Con tutto il rispetto per l'anestesista con cui ha interloquito su internet credo comunque che solo chi ha seguito il suo caso possa sapere come stiano effettivamente le cose; questo perché, senza vedere, dare giudizi è difficile, se non impossibile.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
ok grazie di vero cuore gentilissimo Dottore.. ora il pene sta diventando tutto violaceo come mi aveva detto il chirurgo.. questo impressiona un po... pero' se lei ha detto che questo e' normale... allora ve bene cosi... Sa che vuole... vedersi un pene di colore viola impressiona un po.... La ringrazio per la risposta avvenuta in nemmeno tre ore dalla mia richiesta e sopratutto in giorni festivi... Complimenti per la sua disponibilita' e per la sua professionalita'..Non mi resta che augurarLe una felicissima domenica.
Un abbraccio
Andrea
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Sono d'accordo con lei: il sangue fa sempre impressione, anche quando si presenta sotto forma di versamento come probabilmente in questo caso. In realtà però il problema è spesso meno grave di quanto si possa immaginare...
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Ve bene Gentilissimo Dottore,e ormai che siamo in tema approfitto per farLe le ultime due domande e poi non la disturberò più.
E' possibile che a distanza di una settimana dall intervento, la mattina non riesco ad alzarmi dal letto? avverto un fortissimo dolore dietro la schiena che sono come bloccato,infatti per me è un incubo andare a dormire la sera sapendo poi che la mattina non riesco ad alzarmi. Ovviamente una volta alzato e stando in piedi il tutto sparisce.... Pensa possa essere una conseguenza dell'anestesia spinale? E infine ho spesso dei dolori fitti vicino l addome dove sono stato operato.( premetto e ripeto che ho un taglio di 14 cm e che la rete che mi è stata messa , mi ha detto il chirurgo, è una bella rete ,) e come se mi pugnalassero e mi tira molto..... e a volte e come si mi infilassero degli aghi....
Non riesco nemmeno a tossire altrimenti e come se mi scoppiasse tutto.
Certo rispetto ai primi giorni, è migliorato tantissimo tanto che esco e mi faccio piccole passeggiate andando pianissimo. Però non riesco a capire questi fastidi dopo una settimana dall intervento.
La ringrazio ancora per la sua disponibilità e Le auguro una buona giornata e un buon Lavoro.
Un abbraccio grande
Andrea
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Una settimana dall'intervento non è poi un periodo così lungo come lei potrebbe pensare, anzi direi che siamo ancora nella prima fase, quella in cui normalmente ancora non si è nemmeno rimarginata in maniera completa la ferita superficiale! Credo quindi che dovrà solo avere un po' di pazienza e che nelle successive settimane noterà miglioramenti costanti nei confronti di tutti i disturbi descritti.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
va bene... la ringrazio infinitamente... La terrò aggiornata.
Ancora un GRAZIE.
Andrea
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dottore....tornando a noi.... devo dire che ora sto meglio.... sono passati 30giorni ormai e tutto sembra nella normalità. Unica cosa di negativo e che sulla ferita alla fine, la parte è un po gonfia e dura. Il chirurgo all 'epoca mi disse che è un durone dove termina la rete e che ci vorranno 2/3 mesi che venga piano piano riassorbito. Secondo lei è cosi??? Non mi da nessun fastidio però impressiona un po vedere una piccola parte gonfia e dura prp sull addome.... Cosa mi consiglia??? Poi volevo chiederLe se posso inziare a fare corsetta lenta o se ciò possa aggravare il durone o ematoma cosi come lo vogliamo chiamare....
In attesa di una risposta approfitto ancora per porgerLe i miei più cordiali saluti
Carlo
[#9] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Io credo che iniziare con un po' di attività fisica, purché per il momento leggera, non potrà che farle bene. Per il resto sono d'accordo con quanto le ha detto il suo Chirurgo: ci vorrà qualche mese, ma tutto si sistemerà.
Cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr. Michele Malerba
24% attività
12% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Egregio Sig.re ,ho letto la Sua storia e concordo con il collega chirurgo che ha provveduto già a rassicurarlo. Purtroppo trattasi di complicanze post-operatorie per interventi di plastica con protesi per ernia inguinale che in percentuale non trascurabile avvengono per diversi motivi .In tutti i modi stia tranquillo che tutto si sistemerà per il meglio nell'arco di 30-40 giorni ancora. Cordiali saluti,
[#11] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
grazie a tutti di vero cuore... Siete fantastici.... inizierò a fare pertanto un pò di corsetta leggera come suggerito dal Dott.Spina. Un grazie anche a lei Gentilissimo Dott.Malerba.
Un abbraccio affettuoso e ancora complimenti.
Carlo
[#12] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Dottore eccomi qui a distanza di quasi 4 mesi dall'intervento ....Ho iniziato da parecchio a fare corsa, ripetute, e devo dire che ho anche vinto due gare .... solo che ora avrei notato un piccolo fastidio giu' all ' inguine dalla parte dove sono stato operato. Ripeto è un piccolo fastidio non mi crea problemi durante la corsa o la gara solo se mi tocco e premo un po avverto un piccolo dolorino. Ho fatto un ecografia ed ecco l esito: si segnala ispessimento ad aspetto ipoecogeno del tendine del muscolo retto addominale destro sull inserzione pubica (rispetto al controlaterale) come per tendinite , quadro di pubalgia.
sono stato da un fisiatra e mi ha ordinato semplicemente di fare esercizi rieducativi ... ora voi cosa mi consigliate? Lui pensa che essendo stato aggredito dall intervento quel muscolo ora deve essere ripreso facendo esercizi particolari... voi cosa mi consigliate? ma intanto posso continuare a correre ? ma sono obbligatori questi esercizi?
Grazie mille un abbraccio
Carlo
[#13] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non sono Fisiatra, ma ritengo che ciò che le ha detto il Collega sia da tenere in seria considerazione. Credo che la tendinite sia da imputare per buona parte all'esercizio fisico intenso che lei ha fatto, ma in piccola parte anche al fatto che la regione era ancora particolarmente delicata per via dell'intervento subito. Gli esercizi prescritti probabilmente non sono "obbligatori", però immagino che le potranno dare un decisivo aiuto per risolvere l'infiammazione alla svelta.
Cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Va bene dottore allora chiederò a qualche palestra.. Ma siccome al momento non mi da fastidio o dolore, ma solo se tocco con forza quella parte, potrò continuare a correre e a fare ripetute? Lei che mi consiglia? La ringrazio anticipatamente per la risposta che mi ha dato e che mi darà e ne approfitto per augurarLE una buona giornata e un buon lavoro.
Carlo
[#15] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Sì, l'unica cosa però è che gli esercizi indicati dal Fisiatra per la riabilitazione vanno eseguiti con l'aiuto di un fisioterapista che esegua le esatte prescrizioni del Fisiatra stesso, quindi non sono normali esercizi che può fare in palestra...
Cordiali saluti