Utente 101XXX
Gentilissimi buon giorno. Mio padre , 75enne, soffre da circa 30 anni di fibrillazioni parossistiche. Un mese addietro, dopo circa 2 anni di normalità, sono ricomparse, a bassa frequenza, e sono sparite nel giro di 3 giorni. I medici gli hanno prescritto il COUMADIN 5 che lui ha iniziato a prendere con le relative analisi. L' incertezza, alla quale chiedo una Vostra risposta, sta nel fatto che alcuni cardiologi gli hanno prescritto lo XARELTO da 20mg, mentre altri il COUMADIN 5, quest' ultimi rafforzando la tesi che ancora il farmaco (XARELTO)non è stato testato su chi porta protesi: mio padre infatti circa 5 anni fa è stato operato al cuore per la sostituzione, con materiale biologico, del BULBO AORTICO e l' AORTA, con la RICOSTRUZIONE della valvola. Effettivamente lo XARELTO può dare problemi alle protesi o può essere tranquillamente preso al posto del Coumadin evitando le continue analisi? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lo Xarelto NON è indicato in pazienti portatori di protesi.
Dovrebbero saperlo coloro i quali glielo hanno stupidamente proposto
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la tempestiva risposta,
Mi scusi l' ignoranza, ma vale anche nel caso di protesi biologiche, come nel caso di mio padre?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si. Le indicazioni sono severissime e cioe fibrillazione atriale NON valvolare, e solo se ci fossero problemi oggettivi di mantenimento di un INR accettabile o problemi logistici.
Cordialità
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora per la Sua preziosa risposta. Grazie ancora