Utente 919XXX
Buonasera.
Vi disturbo perchè mia mama di 70 anni è da circa 10 giorni che soffre di caviglie e gambe gonfie.
Al tatto sono calde.
Premetto che ha fatto circa due mesi fa un ecodopler agli arti inferiori e non è risultato niente.
Circa un anno fa ha fatto una visita cardiologica e il medico le ha consigliato di stare attenta perchè ha il colesterolo un pò alto (250) e la pressione stabile ma con la pastiglia.Le ha consigliato di fare un controllo a settembre.
Mia madre è fumatrice.
Provando a stare con le gambe alzate, il gonfiore si attenua, così se provo a massaggiare i piedi.
La mia domanda importante è però questa: fra 5 giorni dobbiamo partire e prendere l'aereo (un viaggio di circa 2 ore).
Mi chiedevo se può essere pericoloso...
Soprattutto perchè leggo che questo gonfiore potrebbe essere provocato anche dal cuore. Ma sempre in questi ultimi giorni, abbiamo lavorato fisicamente molto e lei non aveva nè il fiatone ne tachicardia o affaticamento.
Grazie per l'ascolto
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
l'origine di un edema degli arti inferiori percorre un numero considerevole di possibilità, non tutte vagliabili a distanza mediante un consulto telematico: si va dall'insufficienza venosa o linfatica a problematiche nutrizionali e metaboliche, a patologie ortopediche renali o cardiache, ecc.
Un primo approccio non può quindi che passare per la valutazione del Suo Medico curante, il quale, se necessario, La indirizzerà verso un successivo approfondimento specialistico.
[#2] dopo  
Utente 919XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottore per la risposta, anche se purtroppo e come immaginavo, non di molto aiuto.
Non per lei che capisco non può fare diagnosi, ma perchè ormai avere un consulto corretto dal medico generico sta diventando come trovare un ago nel pagliaio.
Il nostro soprattutto, che non si esprime mai chiaramente, ma non ti prescrive neanche una visita o degli esami per approfondire il problema.
Si immagini lei quando gli chiedo di fare degli esami preventivi: apriti cielo!!!
devo sempre andare a pagamento e pensare io cosa è necessario: in questo modo ho scoperto cose dei miei genitori di cui lui non si è neanche preoccupato...
Mi scusi lo sfogo, ma noi utenti che scriviamo a questo sito, lo facciamo a volte anche per avere risposte che i nostri medici non ci danno o per essere indirizzati a medici specialisti. Tanto comunque li paghiamo perchè con la mutua è impossibile...
Buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Comprendo il Suo sfogo, che condivido.
Per quanto il disservizio che lamenta non sia per fortuna generalizzato ed estensibile a tutta la Medicina di base, non è raro che i nostri Utenti facciano ricorso al nostro servizio, che offriamo in maniera volontaria, per colmare o integrare un rapporto non sempre soddisfacente, pure se per la verità a volte condizionato anche dalle limitazioni imposte ai Medici di Medicina generale.
Pur nell'impossibilità (oltre che la inopportunità) di proporre orientamenti diagnostici e tanto meno suggerimenti terapeutici a distanza, in moltissimi casi ci sentiamo in grado di offrire quanto meno un supporto o dei consigli. Mi spiace che proprio nel caso che ci sottopone le possibilità di poterLe essere utili a distanza siano inevitabilmente limitate.
Ci tenga eventualmente al corrente degli sviluppi.
[#4] dopo  
Utente 919XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dottore, innanzitutto grazie per la cortese risposta.
La volevo mettere al corrente che mia mamma stamattina è andata a fare la visita dal medico generico.
Mi ha detto che ha controllato cuore, pressione e polmoni e non c'è nulla di preoccupante.
La pressione è adirittura un pò bassa quindi ha sconsigliato un diuretico.
Questa mattina le caviglie non erano molto gonfie (secondo lui non lo erano per niente) e ha solo prescritto il veruton in bustine 2 volte al giorno per 10 giorni.
Ci ha confermato la non pericolosità di andare in aereo e ha detto di fare molte camminate nell'acqua evitando di prendere il sole nelle gambe.
A questo punto non mi rimane che fidarmi anche perchè intrapendere accertamenti medici quando fra 5 giorni dobbiamo partire, mi sembra un pò difficile, visti i tempi di prenotazione anche a pagamento..
Al ritorno farò sicuramente fare una visita cardiologica con ecocardio e un eco addome-reni per escludere eventuali problemi di questo tipo.
Poi vedremo.
Intanto grazie mille per il consulto. Rinadisco che il vostro impegno è davvero importante e siete sempre gentilissimi.
Buona giornata