Utente 349XXX
Salve sono una ragazza di 29 anni a cui è stato diagnosticato un prolasso della valvola mitrale. Purtroppo al momento non ho con me la documentazione per darvi maggiori informazioni, tuttavia i medici non mi hanno mai allarmato a riguardo. Vi premetto che ho avuto problemi alimentari e per il momento nonostante siano in fase di guarigione il peso è a un bmi di circa 16. Vi scrivo perchè spesso mi sento affaticata, il respiro affannato, una sensazione di fatica a respirare, come se avessi fatto un grande sforzo, e la sensazione di malessere piu o meno intenso perdura generalmente per lungo tempo, un'ora o più. Ho notato che mi accade spesso dopo essere andata in bagno, in alcuni casi, subito dopo esserci andata mi sento veramente spossata..faccio fatica a tenere gli occhi aperti, talvolta sento formicolio alle mani, devo respirare con la bocca aperta. è una sensazione davvero spiacevolissima, che un paio di volte si è verificata anche dopo aver semplicemente urinato (però molto abbondantemente). E' particolare perchè in genere prima mi sento piuttosto bene, ma dopo, è veramente brutto, come se avessi alzato un peso di 100 chili e mi stessero rubando l'aria e le forze vitali, non posso far altro che stare seduta e aspettare sperando che passi a poco a poco.. ho pensato a molte ipotesi, a una perdita di sali minerali, a un riassestamento degli organi interni a seguito dello svuotamento gastrico che possa modificare la pressione sanguigna.. poi ho ricordato il problema del prolasso mitrale e ho temuto che questa condizione potesse aggravare il tutto.. perciò vorrei avere un vostro parere.. non sono una persona molto attiva ed evito gli sforzi fisici, quindi non so se questi disturbi si manifestano in quegli episodi perche essendo fisiologici sono gli unici sforzi che non posso evitare.. spero che mi possiate aiutare perche ho 29 anni e questa condizione mi crea davvero tanti disagi e paure, ci sono stati anche episodi veramente pesanti. Ora sto ricordando che anche un paio di anni fa, quando avevo circa 5 chili in più (il prolasso era gia stato diagnosticato) tentando di andare in bagno capitava che dopo fossi molto affaticata.. ma questo accadeva anche dopo salite o camminate ora che ci penso.. non so, vorrei tanto risolvere questo problema, spero che possiate darmi qualche risposta rassicurante o perlomeno delucidante.. Grazie, saluti e buon lavoro

Ps: a volte sento dei fastidi a livello del cuore, una volta la sensazione è stata come se cadesse e poi iniziasse a battere piu forte, in quei momenti sono abbastanza preoccupata, ma siccome sono stati episodi rari ho preferito non pensarci piu e ipotizzare altre cause da quelle prettamente cardiache, forse spagliando..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il prolasso della valvola mitrale è frequente anche nella popolazione sana e spesso è irrilevante dal punto di vista emodinamico, a meno che non si associ a una insuffcienza importante della valvola (e non è il suo caso visto quanto le è stato riportato dai colleghi che l'hanno seguita). I suoi sintomi invece sono giustificati dalle scadenti condizioni generali (soprattutto il sottopeso) ed è su questo versante che occorre continuare a "lavorare", ma questo non è di pertinenza cardiologica.
Cordialmente