Utente 335XXX
Buongiorno,
cinque giorni fa giocando a calcetto ho ricevuto un colpo all'alluce del piede destro, che ovviamente ha iniziato a gonfiarsi e a fare male.
Il giorno dopo mi sono recato in pronto soccorso, dove mi hanno fatto una lastra rx alla zona interessata.
Alla fine la diagnosi è stata la seguente: "Infrazione alla base della falange ungueale del I dito. Rapporti articolari conservati"
Non mi è stata applicata alcuna fasciatura, mi è stato solo detto di mettere ghiaccio e camminare il più possibile sul tallone.
Passato qualche giorno, devo dire che il dolore da fermo è sparito, tuttavia il dito è ancora gonfio e duole specialmente quando, camminando, provo ad appoggiarlo.
Volevo chiedervi le seguenti informazioni:
1) Nonostante la modesta entità dell'infortunio non sarebbe stato più saggio mettere una fasciatura?
2) Quanto tempo ci vorrà perchè io torni a camminare normalmente? E a praticare attività sportiva? Tra l'altro a fine mese dovrei partire e sono un po preoccupato di non recuperare in tempo.
3) C'è il rischio che, camminandoci sopra in assenza di una fasciatura, la situazione anzichè migliorare si aggravi, ad esempio portando ad un'espansione della microfrattura?
Vi ringrazio anticipatamente per il supporto e vi porgo i miei saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

una fasciatura è praticamente inutile se lei cammina sull'avampiede, sollecitando la frattura.

Un gesso è evidentemente sproporzionato per il tipo di frattura.

Deve, come le hanno consigliato, camminare sul retropiede e sull'esterno del piede, scaricando quindi l'alluce.

Se non c'è scomposizione, queste fratture guariscono in circa 20-25 giorni.

Buon pomeriggio.