Utente 354XXX
Gentili Dottori,
Leggo i consulti della sezione andrologia di questo sito quasi tutti i giorni da ormai mesi e mesi, ed oggi ho deciso di iscrivermi.
La mia storia è questa:
Fino all'anno scorso non ho mai avuto problemi erettili (a dir il vero ogni tanto sì,soprattutto quando lo facevo per la prima volta con una nuova ragazza,ma quello perchè sono uno molto ansioso ed emotivo).
Ora è da ottobre 2013 che ho una nuova partner e la nostra vita sessuale diciamo che non è mai stata splendida : i primi 3 mesi IO non avevo problemi a concludere il rapporto anche se non duravo tanto (max 5/10 min) quindi lei non raggiungeva mai l'orgasmo; poi da inizio gennaio 2014 sono iniziati i problemi ANCHE PER ME, ovvero talvolta non mantenevo una erezione sufficiente a concludere il rapporto in modo soddisfacente e il desiderio era calato un pochettino e man mano che "il gatto si mordeva la coda" gli insuccessi aumentavano e contestualmente il desiderio calava. Da febbraio a maggio a volte riuscivo a volte no e comunque quelle volte che riuscivo IMMEDIATAMENTE dopo l'eiaculazione l'inflaccidamento penieno subentrava SUBITO: insomma il mio vigore sessuale era minore e la mia ansia da prestazione e il mio "monitorare" l'erezione prima e durante il rapporto,crescevano sempre più.
Le ho provate tutte a livello erboristico (maca, muira puama, damiana, tribulus, etc.) ma obbiettivamente non fanno nulla se non un minimo impercettibile a livello psicologico.
A maggio mi sono deciso a contattare un sessuologo che mi ha prescritto Priligy e Levitra 10mg oltre che degli esami ormonali di TESTOSTERONE (risultato 3.89 con intervallo di riferimento 2,49 - 8,36) ; ESTRADIOLO (risultato 18.2 con intervallo di riferimento 7.63 - 42.6) ; LH (risultato 3.220 con intervallo di riferimento 1.7 - 8.6) ; PROLATTINA (risultato 14.9 con intervallo di riferimento 4.0 - 15.2) : magari prolattina un po' alta e testosterone un po' basso perchè il 2013 è stato un anno veramente ansioso/stressante con un nuovo lavoro,tant'è che a novembre perdevo molti capelli...).
All'inizio ero scettico e non ho assunto quanto prescrittomi perchè non volevo usare quei farmaci perchè sono giovane, ma dopo un altro mese di quasi sempre insuccessi non si poteva andare avanti così, infatti mi sono deciso ed ho preso il Levitra 10mg e devo dire che conta davvero: lo prendo da metà giugno e fino ad oggi con quel farmaco sono sempre riuscito a fare un bel rapporto ( a volte da stallone, altre volte più normale ma comunque sempre buono dai..). Ora che si avvicinano le ferie andremo in vacanza per 6 giorni e ho deciso di cambiare col Cialis5mg tutti i gg alla stessa ora cosi tolgo il problema di pianificare il rapporto che mi mette sempre ansia come cosa. Ho iniziato ieri e ho un po' d'ansia perchè spero sia forte come il Levitra. Vi chiedo appunto questo: il Cialis one day una volta a regime dopo 4-5gg risulta forte come il Levitra 10mg al bisogno?
Vi ringrazio dell'attenzione e per la Vostra professionale risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,i farmaci proerettili funzionano se,innanzitutto,colui che l'assume é in buona salute e/o scevro da comportamenti scorretti (alcol,droghe,fumo etc.).Capisco le perplessità di assumere tali molecole ma,se la strategia é condivisa con il medico prescrittore,il benessere va preferito al malessere legato all'ansia da prestazione riferita.L'età,mi creda,non conta nulla nella prescrizione di tali farmaci.Non decida quali farmaci assumere e,in secondo luogo le raccomando di comprare i farmaci esclusivamente in farmacia,diffidando delle offerte che si ritrovano in rete.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera Dottor Izzo,
Innanzitutto la ringrazio molto per il suo velocissimo riscontro.

Per quanto riguarda l'acquisto dei farmaci, non ho mai pensato nemmeno lontanamente di acquistarli in rete: anche se ho un po' d'imbarazzo, l'ho sempre superato e sono sempre andato solo ed esclusivamente in farmacia.
Ora sono convinto di usar i farmaci, anzi so che ora come ora non ce la farei senza, poi ovviamente spero che questa situazione si sistemi e si possa tornare alla normalità senza farmaco.

Io sono in buona salute e con fisico asciutto e faccio sport 5/6 giorni a settimana; sto cercando di togliere anche quelle pochissime sigarette (3 al max) che fumavo fino al mese scorso, e per quanto riguarda l'alcol non esagero assolutamente anzi mi limito a quel bicchiere di vino a pasto + eventualmente un cocktail 2 sere a settimana, nulla di che insomma.
nella mia storia clinica in ambito, posso citare solo un intervento di varicocele al testicolo sinistro all'età di 11/12 anni....

Ho deciso di cambiare al Cialis perchè fa più al caso mio trovandomi spesso ad aver rapporti anche 3/4 volte a settimana, e così ne ho parlato col mio psicologo (non il sessuologo di cui parlavo prima, ma un altro) che ha condiviso e mi ha fatto la ricetta bianca per il C5 once-a-day.

Quello che volevo sapere è se, una volta a regime, il tadalafil in questione può essere almeno PARAGONATO in termini di efficacia e "potenza" al Vardenafil 10mg?
Già che ci sono le chiedo anche se concorda col sessuologo che mi disse che questo "calo" può essere dovuto alla prolattina a 14,9 che anche se è nel range, comunque tende all'alto (e di conseguenza il testosterone tende un filo in basso..) e se questo assetto ormonale può essere derivato dal lungo periodo di stress/ansia vissuto l'anno scorso ??
Lui mi aveva detto addirittura che se volevo potevo provare Dostinex per abbassare la prolattina ma quello ho scelto di evitarlo.... Lei cosa ne pensa di tutto ciò?

Grazie molte per l'utile consulto
Cordialmente
[#3] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera,
non ho ricevuto risposta al mio reply di cui sopra.

Attendo gentile riscontro
Cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...curare una prolattina rientrante nl range della normalità non ha senso.Analigamete,l'assetto ormonale é fisiologico e può non aver risentito del trascorso periodo stressante.Cordiaqlità.