Utente 353XXX
Mi rivolgo a voi dopo un periodo un po deludente nell'ambito sessuale (19 anni).
Dopo la prima cosi detta "cilecca" mi son montato la testa di ansia e preoccupazioni in seguito a varie incertezze e paure mai messe in conto..
Sono andato da un andrologo per paura di aver lesionato il pene.. la risposta fu che non avevo nulla e mi ha consigliato del cialis.. il farmaco ha funzionato ma una volta finito il periodo ho fatto un altra cilecca.
Nelle ultime due settimane invece le cose sono andate meglio, son riuscito a riavere rapporti buoni senza l'uso di farmaci.. tutto come qualche mese fa insomma! Il che mi ha dato molta felicità
Tuttavia noto che durante il giorno non ho erezioni spontanee (per esempio se vedo una ragazza svestita al computer l'erezione è più debole e scarsa di mesi fa)
Noto anche che in alcune posizioni come da sdraiato oppure tenendo il pene aderente alla pancia nelle mutante l'erezione è molto favorita.

Vorrei sapere se non avere erezioni spontanee per via visiva è una cosa grave e se alcune posizioni possono sfavorire l'erezione (come per me quella in piedi) o solo una cosa mentale..
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,le erezioni spontanee non hanno alcun valore disgnostico,ne' prognostico in quanto non sono legate ad uno stimolo sessuale.Si goda in serenita' i suoi rapporti.Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore dell'intervento.
Ultima domanda che mi assilla: come mai quando mi alzo in piedi durante un erezione la perdo in pochi secondi se non uso la stimolazione fisica? Mesi fa non mi sembrava di notare questa cosa e purtroppo mi ero dimenticato di chiederla al dottore durante la visita..
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non alleni la fantasia.Cordialità.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
Mi associo alle indicazioni del dr. Izzo.
Se la visita andrologica ha già escluso cause organiche correlate al suo disagio psico/sessuologico, dovrebbe evitare di monitorare la sua sessualità
La sessualità è una funzione spontanea e dovrebbe seguire la prima fase della risposta sessuale: la fase del desiderio.
Quello che riferisce in sessuologia, si chiama " spectatoring' ed è l' auto- osservazione della sessualità, auto osservazione con caratteristiche di disfunzionalità, che sposta l' ago della bilancia dalla sensorialita al monitoraggio, decisamente anti /erogeno...

Le allego qualche lettura sul d.e è possibile che la sua prima defezione sotto le lenzuola abbia creato una memoria corporea disfunzionale del piacere ed abbia attivato poi la paura che l' insuccesso si riproponga.

La medicalizzazione successiva, senza un supporto psico/sessuologico ha lasciato l' ansia lì esattamente dove si trovava.

In questi casi , soprattutto con pazienti così giovani come lei, un approccio combinato garantisce ottimi risultati




http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologic
http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1225/Deficit-erettile-un-