Utente 355XXX
Salve,
ho 18 anni e il mio pene non si è ancora sviluppato ( in erezione 12 cm e a riposo 7, la circonferenza è molto ridotta).
Sin dall'inizio della pubertà il mio pene ha avuto queste dimensioni e ciò, con il passare del tempo, ad essere sinceri mi provoca sempre più vergogna.
Ho iniziato a crescere un po' in ritardo rispetto ai miei coetanei (ero più basso rispetto a loro ma ora ho raggiunto un'altezza nella media). Inoltre la mia voce non ha un tono particolarmente maschile (al telefono mi scambiano sempre per mia madre), non ho il pomo d'Adamo e, sebbene siano cresciuti i peli pubici, la barba e i baffi sono ancora come in fase adolescenziale (sebbene crescano rapidamente, sono molto corti). E' possibile che abbia un ritardo nello sviluppo?
So che dovrei rivolgermi di persona per un consulto del genere ma mi vergogno troppo, non riesco neanche a parlarne con i miei.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
I segni che lei riferisce non sembrano particolarmente significativi di una ridotta funzione endocrina; certamente più significativo sarebbe un ridotto sviluppo delle gonadi (dei testicoli) che sarebbe segno di un ipoganadismo da studiare e possibilmente curare.

Le dimension del suo pene sono ai limiti inferiori della media. Se la situazione le provoca disagio, può ricorrere a procedure di fisioterapia peniena che certamente potranno migliorare la situazione dimensionale.

Sia per il primo che per il secondo problema ha bisogno di affidarsi a Specialisti competenti; vergognarsi dei propri difetti, acquisiti non per propria colpa, è segno di poca virilità, nel senso di insufficiente maturazione della personalità.

Si scuota da questo atteggiamento infantile e accerti, sotto la guida di medici di sua fiducia, le sue reali condizioni per applicare gli opportuni rimedi.

A presto.