Utente 355XXX
Salve dottori
Da circa due anni ho difficoltà a raggiungere l'erezione e mantenerla, l'eiaculazione inoltre, non ha più il classico schizzo ma fuoriesce lentamente e la sua "consistenza" sembra essere molto più densa.
Inoltre non ho più le erezioni mattutine.

Oggi finalmente sono stato dall'andrologo che mi ha fatto un'ecografia ai testicoli, e una palpazione alla prostata.
Dall'ecografia ai testicoli è emerso un varicocele di II grado, mentre per quanto riguarda la prostata è di dimensioni regolari e non è infiammata (non sentivo male quando premeva).

A questo punto mi ha consigliato alcuni esami da portare alla prossima visita:
-lh, fsh, prolattina, FSH, Testosterone totale, testosterone libero, PSA totale
-spermiogramma + spermiocoltura con antibiogramma (germi comuni, miceti)

Inoltre mi ha prescritto Campedex 5 1 cp il pomeriggio a gg alterni per 2-3 mesi (questo dovrebbe servire a rinforzare le erezioni)

A questo punto, per quanto riguarda i problemi di erezione dovremmo aver escluso due possibili cause (infiammazione della prostata o ingrossamento), mentre per le altre possibile cause (batterica) dovremmo aspettare gli esami che mi ha dato, ho capito bene ?

Una cosa che non mi torna però è questa: è vero che non ho rapporti sessuali da quasi due anni (ahimè) ma non è un po' presto per ricorrere ad un farmaco per favorire l'erezione a 32 anni ?
Per quanto riguarda la terapia che mi dite ?

Grazie in ancitipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,le erezioni spontanee,mattutine o notturne,non hanno,nel suo caso,alcun valore diagnostico e prognostico.Continui a seguire le indicazioni del suo specialista di riferimento sulla base degli esiti degli esami richiesti.Piuttosto che prescrivere terapie sessuologiche,approfondirei gli aspetti diagnostici vascolari con un ecocolordoppler penieno dinamico.Cordialita'