Utente 355XXX
Buongiorno,

il 14 luglio fa ho estratto il dente del giudizio inferiore destro.
Il dente si trovava in una posizione vicino al nervo mandibolare.

L'intervento è durato più di 4 ore: il dente è stato diviso in 4, ma una parte della radice faticava ad essere estratta.

A seguito dell'intervento ho preso antibiotico ed antidolorifico.

Un paio di settimane fa, nonostante il dolore non fosse mai sparito del tutto, si è acutizzato divenendo insopportabile e coinvolgendo anche l'arcata superiore.
Sono andato dal dentista che mi ha sottoposto all'intervento che mi ha fatto una lastra non riscontrando alcun problema. Mi ha dato del cortisone per circa una settimana, ma niente il dolore non è sparito tornando a volte ad essere insostenibile.
in questo momento ho reiniziato l'antibiotico da due giorni.

Ci sono consigli su come procedere e sopratutto per evitare di imbottirmi di farmaci?

Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
dovrebbe oggettivare meglio il dolore: in sostanza se è un dolore acuto e insopportabile, specie notturno e oramai distante dal momento dell'estrazione, è corretto pensare ad una pulpite, una infiammazione che coinvolge un dente vicino o anche nell'arcata superiore.
Se è questo il dolore, una radiografia Opt o CBCT potrebbero aiutare nel formulare la corretta diagnosi.
Cordiali saluti