Utente 163XXX
Gentili dottori,
scrivo non per avere un consulto su una diagnosi, ma per delle informazioni riguardanti l'assistenza medica al di fuori del proprio territorio.
Ultimamente, nel cercare lavoro, mi sta capitando di trascorere diversi mesi presso il mio compagno al nord.
Trattandosi di intervalli di tempo talvolta superiori ai tre mesi e non trovandomi nella situazione di essere una studentessa fuori sede, nè una lavoratrice temporanea, nè tantomeno di essere a carico del mio compagno, come dovrei muovermi nel caso mi servisse un farmaco con obbligo di ricetta o la prescrizione di una visita medica specialistica?
Ringrazio in anticipo delle risposte e saluto cordialmente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Cinzia Maria Zurra
20% attività
8% attualità
0% socialità
TRIUGGIO (MB)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2013
Buongiorno,
in caso di necessità (ricette o visite mediche) può rivolgersi al medico del suo compagno o ad altro medico di medicina generale. Normalmente la prestazione deve essere pagata direttamente al professionista.
Nel caso trovasse lavoro temporaneo , potrà iscriversi alla ASL scegliendo tra i medici disponibili .La scelta del medico di fiducia sarà a tempo determinato da un minimo di 3 mesi ad un massimo di 1 anno e potrà essere rinnovata alla scadenza, se dovesse persistere la situazione di temporaneità.
Cordialmente-

[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottoressa per la risposta. Le auguro una buona giornata.