Utente 270XXX
Salve,
mio padre ha 55 anni, e ha subito una operazione di ernia inguinale sinistra otto anni fa.

Oggi, dopo otto anni, l'ernia si è ripresentata nello stesso punto.
Vorrei sapere quali sono i rischi per una operazione del genere.

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la valutazione del rischio chirurgico specifico avviene sulla base di rilievi clinici generali e locali per noi impossibili a distanza.
Al di là di questo va considerato che la presenza di un'ernia, per di più recidiva, non trattata rappresenta di per sé un fattore di rischio (intasamento, strozzamento) e il suo trattamento potrebbe avvenire in condizioni (meno favorevoli) in urgenza o, se rimandata eccessivamente, in una età in cui le condizioni fisiche generali potrebbero essere meno buone.