Utente 357XXX
Esimi Dottori,
purtroppo ho un figlio senza entrambi i testicoli.
Gli è stata diagnosticata una parotite acuta in età adolescenziale, con conseguente atrofizzazione dei testicoli e sterilità permanente.
E' stato sottoposto ad un intervento nel quale sono stati asportati i testicoli atrofizzati ed inserite delle protesi.
Ora ha una vita abbastanza normale, gli somministro tramite iniezione intramuscolare Testoviron una volta ogni 30 giorni.
Attualmente ha 29 anni e vorrebbe avere un figlio assieme alla sua attuale ragazza.
E' possibile effettuare una donazione di un mio testicolo?
Se non è possibile in Italia, all'estero ci sarebbe qualche possibilità?
A quali complicanze andrebbe in contro?

Vi ringrazio anticipatamente, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
quanto chiede non è possibile per questioni meramente tecniche di "microscopicità" dell' intervento necessario.
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Il che significa che non è così "usuale" eseguire tale tipologia di intervento?
Da quanto ho inteso tecnicamente è possibile o sbaglio?
Sto cercando di dare una vita "normale" a mio figlio, per questo motivo risulto forse troppo "insistente".

Ringraziando per la cortesia, distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
congiungere arterie e vene e condoitti spermatici di ricevente e donatore impossibile perchè troppo piccoli.
[#4] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Mi scusi... ma i trapianti che venivano eseguiti in Russia (Voronoff), piuttosto che negli Stati Uniti (sui carcerati) come venivano gestiti?
E stiamo parlando di qualche anno fa...
La chirurgia non ha fatto progressi in questi termini?

Saluto cordialmente.