Utente 358XXX
Buonasera,
se mi è concesso, vorrei sapere se è vero che un tentativo di suicidio con ipnotici e superalcolici può sfociare in uno stato vegetativo permanente?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Buon giorno, uno stato vegetativo è tale quando sussiste un gravissimo ed irrecuperabile danno cerebrale. Se l'assunzione a scopo suicidiario è tale da provocare una grave sofferenza ipossica del cervello per arresto respiratorio e/o cardiaco, oppure la perdita di coscienza che consegue alla assunzione provoca una caduta con conseguente trauma cranico, quanto ci chiede può teoricamente accadere.
Saluti
[#2] dopo  


dal 2014
La ringrazio per la risposta.

Ma eliminando il rischio di essere rianimati dopo arresto cardiaco; se il calo della respirazione è tale da provocare dei danni al cervello per ipossia non dovrebbe prima fermarsi il cuore?
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Lei dice: "..eliminando il rischio di essere rianimati dopo arresto cardiaco...". Allora se c'è stato un arresto cardiaco il cuore si è già fermato, e, almeno dal mio punto di vista, essere rianimati non lo definirei un rischio.
Saluti.