Utente 777XXX
in data 07-08-08 mi è stato diagnosticato tramite ecodoppler,un trombo alla gamba destra con questa valutazione.
SISTEMA VENUSO SUPERFICIALE
A DESTRA
vena safena interna dilatata,non comprimibile con presenza di trombosi occlusiva a livello della coscia dal ginocchio fino a 1,1 cm prima dello sblocco nella V.F.C. , pervia e non dilatata a livello della gamba.
vena safena esterna continente e di calibro normale a livello dell'ostio e del tronco venoso.
A SINISTRA
vena safena interna continente e di calibro normale a livello dell'ostio . coscia e gamba.
vena safena esterna continente e di calibro normale a livello dell'ostio e del tronco venoso.
CONCLUSIONE
sistema venoso profondo pervio e continente bilateralmente all'attuale controllo.
sistema venoso superficiale: a sinistra nei limiti della norma. a destra : semi suggestivi di trombosi occlusiva della V.S.I. a livello della coscia dal gisocchio fino a 1.1 cmprima dlelo sbocco nella V.F.C.
il medico curante mi ha prescitto 12 punture di eparina(1 al di') piu una pastiglia al giorno di bluvene sconsigliandomi una visita specialistica in quanto reputa sufficiente la terapia sopra indicata.
la terapia e quasi al termine ma nonostante cio accuso ancora fastidi alla gamba.
gradirei un vostro parere. distinti saluti!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro De Troia
24% attività
4% attualità
8% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2003
La trombosi dela vena safena magna può essere trattata come le ha detto il suo medico oppure chirurgicamente mediante la legatura dell'ostio safeno femorale , intervento eseguibile in anestesia locale. L'obbiettivo del trattamento medico e chirurgico è quello di non far progredire la trombosi ed evitare una frammentazione del trombo con il copnseguente rischio di embolia polmonare.
A mio parere sarebbe meglio che sia valutato da uno specialista ed eventualmente ripeta l'ecodoppler per valutarel'evoluzione del trombo. Inoltre bisognerebbe capire la causa di questa tromboflebite se di natura traumatica o legata ad un suo allettamento per altri motivi o se non vi sono apparenti cause sarebbe utile una valutazione dall'ematologo che si sinteressa di coagulazione per valutare con esami ematochimici una eventuale predisposizione alla trombosi
Cordialità