Utente 361XXX
Salve dottore, vorrei chiederle perchè dopo 3 anni dall'intervento per insufficenza valvolare aortica, e sostituzione della stessa con protesi meccanica, devo subire ancore i disturbi oramai (fastidiosissimi) delle extrasistoli, e fibrillazione atriale. Pensavo che con l'intervento avrei risolto il problema alla radice, visto che soffrivo già da prima di questi disturbi, anche se erano molto più tollerabili, non avevo però la fibrillazone. Ora vivo tutti i giorni nell'angoscia e con la paura di finire sempre al ''Pronto soccorso'' visto che li ho tutti i giorni, ma la cosa che mi fa arrabbiare è perchè li ho ancora! Nonostante la cura adatta al disturbo. Non so come fare, vorrei che ci fosse un medicinale che li blocchi, ma è una speranza vana, ho paura di uscire, di viaggiare, non posso fare più niente. Grazie per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
I sintomi e i problemi che riferisce non sono legati alla valvulopatia aoritca ma ad una malattia attirare. L'insufficienza atroci può' esacerbarli ma non si curano cambiando la valvola. Credo valga la pena si faccia valutare da un aritmologo al fine di determinare quale può' essere per lei, alla luce della sua situazione clinica , la soluzione migliore
cordiali saluti